Bello e low cost Le ricette di Gigi

Pasta tiepida al sugo di totani e pomodoro fresco

Inauguriamo la rubrica delle ricette di Gigi  con un bel primo da gustare in estate. “E’ fresco, gustoso e richiede  tempi brevi di preparazione – spiega il cuoco di Camera con vista –  . I totani si trovano tranquillamente al supermercato, sono molto meno laboriosi da preparare rispetto alle seppie e non devono essere spellati. A mio parere reggono la sfida del sapore con gamberi e mazzancolle e costano molto meno. Abbiano calcolato che preparando la pasta per 4 persone, il costo è di circa 3 euro a porzione :-).  Insomma, un piatto ideale per iniziare il weekend. Buon appetito!

 

1_Ingred_IMG_20140616_155914Ingredienti per 4 persone

Totani freschi ancora da pulire: 700 gr.
Pomodori freschi rossi da sugo: 700 gr.
Pasta di grano duro: 400 gr.
Olio extra vergine d’oliva: mezzo bicchiere  (70-100 cc)
Una cipolla bianca:  250 gr. circa
Vino bianco secco: mezzo bicchiere
Sale qb
Un pizzico di zucchero
Aromi: peperoncino tritato, timo fresco.

CLICCA SULLA GALLERY PER VEDERE LA SEQUENZA

Mettete la cipolla tritata,  tutto l’olio e il peperoncino a vostro piacere in una padella abbastanza alta e larga da potere contenere alla fine anche la pasta. Rosolate a fuoco medio finche la cipolla imbiondisce (2). Versatevi  il mezzo bicchiere di vino e lasciate sfumare. Aggiungete  i totani puliti, con i tentacoli separati tra loro e le teste tagliate a listelle larghe circa 1 cm. (3). Lasciate cuocere a fuoco medio per circa 10 minuti, mescolando ogni tanto. Quando l’acqua rilasciata dai totani inizia ad asciugarsi, unite i filetti di pomodori che avrete precedentemente scottato in acqua bollente e privati della buccia e dei semi. Ora aggiungete un pizzico di zucchero per togliere l’acidità dei pomodori e spiumate nella padella qualche rametto di timo fresco. Importante: fino a questo punto NON aggiungete sale perché i totani sono già abbastanza saporiti. (4).Continuate la cottura a fuoco medio per circa10 minuti fino a quando il composto comincia di nuovo ad asciugarsi. Assaggiate ed eventualmente aggiustate di sale e peperoncino a vostro gusto.
Controllate la cottura dei totani e, se se li trovate ancora un po’ crudi, completatela aggiungendo un po’ d’acqua calda. Il sugo finito non deve risultare troppo asciutto. Spegnete il fuoco, coprite con un coperchio e lasciate raffreddare. (5)
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela quando è ancora un po’ al dente, fermate la cottura con un po’ di acqua fredda anche per abbassare la temperatura della pasta che deve risultare solo tiepida. Scolatela con cura e versatela nella pentola dove riposa il sugo (6). Mescolate bene, aggiungete un filo di olio crudo e portate in tavola.

Gigi_IMG_20140616_163450I consigli di Gigi
La pasta ideale secondo me è quella lunga, piuttosto consistente. Io preferisco i bucatini che prendono bene il sugo. Questo piatto è molto ricco e quindi, nelle dosi indicate, rappresenta un ottimo piatto unico.
Si accompagna bene a un vino bianco secco, aromatico e leggermente acidulo per contrastare il sapere forte dei totani. Io utilizzo lo stesso anche nella realizzazione della ricetta. Non risparmiate sul vino: se lo prendete scadente rischiate di rovinare il gusto del piatto!
In alternativa al timo, potete utilizzare qualche fogliolina di menta fresca e aggiungere alla fine alcune gocce di limone: in questo modo il piatto risulterà più fresco e “leggero”.
Last but not least: il sugo è adattissimo alla scarpetta, quindi non dimenticate di portare in tavola anche un bel cestino di pane. 🙂

La nota spesa della casalinga (ossia la moglie blogger :-).
Noi abbiamo utilizzato pasta di marca, pomodori freschi, timo del nostro terrazzo e un olio d’oliva di alta qualità. Vanno bene anche le scatole di pelati, e un olio più economico di quello di olive taggiasche scelto da Luigi, purché sia extra vergine d’oliva. Abbiamo fatto  la spesa alla grande distribuzione.
Totani:  5,80 euro
Pomodori dolci Valpolicella 1.98 euro
(pomodori Esselunga lattina da 800 gr. 0,98 euro)
Cipolla: 0,40 euro
Pasta: 1 euro
Olio Extra vergine di olive taggiasche: circa 1 euro
Vino Ribolla gialla, 100 cc  0,35 euro
Totale: 10, 5 euro –  circa 2,6 euro a porzione.
(con i pomodori pelati il costo scende a 2,4 euro a testa)

 

3 Commenti

  • Reply
    Pasta kamut
    22 Dicembre 2014 at 14:00

    Una ricetta deliziosa con un gusto classico. Buono combinare con un vino italiano!

  • Reply
    Massimo Damiani
    20 Giugno 2014 at 7:48

    Ciao Gigi, complimenti per la ricetta e per il blog con Paola!
    Proverò sicuramente la pasta al sugo di totani.
    Per il vino ottimo il Ribolla gialla (forse ai sottostimato il costo), ci starebbe bene anche un Grillo siciliano, cosa ne pensi?

    Un grande abbraccio ad entrambe
    Massimo

    • Reply
      paolabaronio
      20 Giugno 2014 at 14:47

      Vero, il Ribolla gialla era in superofferta all’esselunga 🙂
      Alla prossima ricetta. Dobbiamo fare un cena insieme prima o poi! Baci

    Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: