Le ricette di Gigi

Maccheroni alla chitarra con sugo di seppie e zenzero

Maccheroni alla chitarra con sugo di seppie e zenzero

Pasta e pesce sono una combinazione che fa subito festa, soprattutto in estate. La ricetta che vi proponiamo prevede maccheroni alla chitarra, con un sugo di seppie rinfrescato dall’aroma dello zenzero. Gli ingredienti sono tutti di facile reperibilità, i costi contenuti e, se si escludono le ore necessarie alla marinatura, i tempi di realizzazione sono rapidi.  Insomma, per una cena estiva questi maccheroni alla chitarra sono davvero l’ideale. E poi, basta basta un pennello per stendere il nero di seppia sul fondo del piatto ed ecco una presentazione da chef ;-).

INGREDIENTI (per 4 persone)
Maccheroni alla chitarra 280g (vanno bene anche spaghetti o linguine)
Seppie fresche pulite, 400 g
Radice fresca di zenzero, 70g
Brodo di pesce, 100ml (potete utilizzare il concentrato già venduto pronto in vaschette)
Brodo di verdura, 100 ml (potete utilizzare del dado bio)
Nero di seppia, una bustina (sempre che non siate stati così bravi da utilizzare seppie ancora da pulire e abbiate salvato la sacca con l’inchiostro…)
Vino bianco secco, mezzo bicchiere Olio EVO, aglio, prezzemolo, sale e pepe nero macinato, qb.

Maccheroni alla chitarra con seppie e zenzero, ingredienti

Maccheroni alla chitarra con seppie e zenzero, ingredienti

PREPARAZIONE
Per prima cosa marinate le seppie pulite per qualche ora in olio, sale, pepe nero macinato, zenzero a fette (25g della vostra radice) e succo di zenzero. Per ottenere quest’ultimo, ho frullato nel mixer altri 25g di zenzero pulito e poi li ho spremuti attraverso un colino: non sarà ortodosso, ma non conosco controindicazioni e funziona! Una volta marinate le seppie, tagliatele a strisce sottili (julienne).

Fatele quindi rosolare in una padella abbastanza grande perché possa contenere poi anche la pasta con dell’olio EVO in cui avrete fatto soffriggere leggermente uno spicchio d’aglio. Una volta rosolate le seppie, fate sfumare col vino bianco, lasciate evaporare l’alcol, aggiungete il brodo di pesce (tenetene da parte solo un goccio per scioglierci la bustina di nero di seppia che servirà per la decorazione del piatto) e quello vegetale; poi fate asciugare a fuoco lento sino ad ottenere la consistenza di un sugo.

A questo punto cuocete gli spaghetti in acqua bollente salata, scolateli quando sono ancora al dente e versateli nella padella col sugo di seppia insieme ad un goccio della loro acqua. Terminata la cottura, spegnete il fuoco e mantecate la pasta con un paio di cucchiai di olio EVO, come se fosse un risotto.

Maccheroni alla chitarra con sugo di seppie e zenzero

Maccheroni alla chitarra con sugo di seppie e zenzero

Aggiungete infine una grattugiata leggera di zenzero fresco, del prezzemolo tritato e servite su un piatto dove avrete prima steso sul fondo il nero di seppia con un pennello. Ammirato l’effetto però, mescolate bene la pasta con la forchetta raccogliendo dal fondo, mi raccomando! Maccheroni alla chitarra con sugo di seppie e zenzero

Gigi, il cuoco di Camera con Vista

Gigi, il cuoco di Camera con Vista

I consigli di Gigi
Per questa ricetta ho utilizzato i maccheroni alla chitarra, che preferisco a spaghetti e linguine in quanto “prendono” meglio il sugo. Per quanto riguarda gli altri ingredienti, lo zenzero di rigore deve essere fresco (quindi niente zenzero macinato, che non ha certo lo stesso profumo) mentre, viste le ridotte quantità necessarie, per il brodo vanno bene anche dadi e concentrati purché di ottima qualità. Infine il sugo: si può preparare qualche ora prima e poi scaldarlo leggermente al momento di unirvi la pasta e, se ne preparate in abbondanza, la dose in eccesso si può surgelare per poi riutilizzarla alla prima occasione.

Nessun commento

  • Reply
    avvocatolo
    10 Luglio 2015 at 19:23

    Madoooo che fameeee fa venire sto post

  • Reply
    paolabaronio
    10 Luglio 2015 at 8:12

    Ciao Sid, lo zenzero è facile da trovare: noi lo troviamo nel banco della verdura di tanti supermercati e fruttivendoli. Buon weekend!

  • Reply
    sidilbradipo1
    10 Luglio 2015 at 7:00

    Ottima ricetta <3
    Ma ho sempre difficoltà a reperire lo zenzero fresco 😛
    Ciao
    Sid

  • Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: