Senza categoria

Angela Merkel vs. Christine Lagarde: come si veste il potere

Angela Merkel e Christine Lagarde

Angela Merkel e Christine Lagarde. Ph.Pinterest

Angela apre il guardaroba e trova puntualmente la sua divisa: pantaloni neri e una giacca a quattro bottoni. Christine entra in una cabina armadio dove sono perfettamente catalogate borse Birkin, scarpe con tacchi di varia altezza, foulard Hermes, stole di ogni colore, cappotti, giacche Chanel e blazer blu, cappe e coppottini. Dopo un ultimo sguardo allo specchio – affrettato per la prima, compiaciuto e attento alle sbavature del rossetto, la seconda –  sono pronte per affrontare il mondo.
Mi diverte immaginarle così – prima che lascino le loro abitazioni o le suite degli hotel di prima mattina – Angela Merkel e Christine Lagarde, la Cancelliera della Germania e il direttore (direttrice?) del Fondo Monetario Internazionale, le due signore che in questi giorni, più che mai, decidono la sorte di popoli, nazioni, continenti. 
La scelta di un abito è una forma di comunicazione primaria per tutti. Più che mai per un politico. Lo storytelling dell’ormai ex ministro delle Finanze greco Yanis Varoufakis passa anche attraverso le sue camicie fuori dai pantaloni e la t-shirt con la quale ha annunciato alla nazione la vittoria del no al referendum, fatalmente la sua ultima uscita pubblica: fine della parabola.
Macché istrioni: da un leader ci si aspetta responsabilità e concretezza. La Merkel è l’affidabilità fatta a persona, così coerente da essere sempre uguale a stessa. Ogni giorno, in ogni uscita pubblica e in qualunque scenario, lei mostra sempre la stessa acconciatura, lo stesso modello di giacca a quattro bottoni e in poche varianti di colore, gli stessi pantaloni. Unico accessorio concesso, la collana: ma mai scelta come elemento di contrasto e sempre in nuance con la giacca.

Qualcuno obietterà che quella di Angela Merkel (o degli esperti di immagine che probabilmente avrà consultato) è una scelta obbligata per una robusta donna di mezza età. Non lasciatevi ingannare: ci sono decine di stilisti e di brand che sanno realizzare guardaroba eleganti per donne della sua conformazione. Non però per la Cancelliera Angela Merkel, la donna più potente del mondo. La sobrietà di quei completi giacca pantalone rafforza lo storytelling della sua concretezza di leader e di statista: e ci dicono che la Merkel è una donna così impegnata da non avere tempo da perdere davanti allo specchio. E certo non per scegliere come vestirsi nelle varie occasioni. Le sue occasioni sono tantissime, e tutte molto importanti: le più importanti di tutti. Come gli uomini di potere “veri” (il Papa, Sergio Marchionne, Barack Obama, fate voi) anche Angela Merkel indossa una divisa: la sua.
Come la mettiamo allora con l’immagine di Christine Lagarde, giudicata tra le donne più eleganti del mondo? Beh, anche il direttore dell’FMI interpreta alla perfezione il suo ruolo: è a capo di un’organizzazione internazionale che gestisce quote e fondi immensi. L’understatement parrebbe fuori luogo. Certo che poi ci mette del suo: l’allure francese, il physique du rôle, la scelta dei capelli bianchi, così chic sul suo viso abbronzato.

Lagarde non è bella in senso classico ma sprigiona un grande fascino. Come la Merkel dà l’impressione di dominare completamente la scena ma, contrariamente alla tedesca che ha l’atteggiamento del domatore di leoni, lei tra tutti quegli uomini sembra anche divertirsi un po’. Di sicuro le piace vestirsi e affidare agli accessori il coup de théâtre che rende indimenticabili i suoi outfit – un termine che immagino Madame aborrisca.

Sicuramente però è informata sulla direzione che sta prendendo la moda e conosce i nomi delle ‘it bag’ che sfoggia ai vari summit. Sì: contrariamente ad Angela, il tempo per decidere come vestirsi Christine Lagarde lo trova.
Difficile comunque definire un personaggio così: le sue scelte in fatto di abbigliamento ci dicono che è una donna elegante, raffinata e che ama le sfide. Guardate per esempio questa foto con l’ineffabile Varoufakis: chi dei due osa di più?

Lagarde e Varoufakis

Lagarde e Varoufakis

Le immagini di Angela Merkel appartengono al sito della Cancelliera e alla sua pagina ufficiale FacebookQuelle di Christine Lagarde sono visibili su Pinterest

 

Nessun commento

  • Reply
    Anonimo
    17 Luglio 2015 at 14:24

    Ciao Paola!
    Se potessi scegliere chi vestire preferirei Christine!
    Sono due fisicità completamente diverse , ma la naturale eleganza di Christine mi darebbe più possibilità di ” gioco”.
    Mi fa piacere constatare che ambedue usano spesso il colore.
    Sarà perché finalmente anche le donne per essere “ascoltate” non hanno più bisogno del nero, da sempre considerato come colore AUTOREVOLE. Mi chiedo se questa conquista è tale anche a livelli più bassi o intermedi.
    Sarebbe illuminante poter sentire l’opinione delle dirette interessate.
    Buon lavoro!

  • Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: