Moda e Shopping

Labo.art, ovvero l’abito come progetto


Labo.art

Lo store di Labo.Art è bello come una galleria d’arte contemporanea, dove si sperimentano forme, colori e comunicazioni. In questo spazio essenziale e sofisticato, dove le sedute di un vecchio cinema rappresentano un significativo elemento d’arredo, gli abiti di Labo.art hanno colori di un’intensità quasi materica che dialoga senza soluzione di continuità con le opere e le fotografie d’autore appese alle pareti.
Dichiarazioni di stile che rappresentano le scelte di Ludovica Diligu, giovane stilista milanese appartenente a una famiglia di architetti che dopo gli studi classici e un’esperienza creativa in produzioni teatrali e di moda, nel 2004 ha sentito l’esigenza di esprimere il suo amore per l’arte, l’armonia delle forme e la ricerca del nuovo, attraverso nuove collezioni di abiti.

Labo.art

Collezione SS 2017

Abiti che sono il risultato di continue, appassionanti sperimentazioni tra i filati naturali più pregiati come il lino e il cotone, declinati in jersey, crȇpe di cotone e tele di cotone battuto e materiali innovativi. Una ricerca che si affianca allo studio accurato sui volumi per arrivare a una progettazione dei capi architettonica, dove l’abito entra in armonia con le forme femminili senza conflitti, valorizzando personalità e inclinazioni.

Labo.art
Le collezioni di Labo.art vestono donne contemporanee, raffinate, sicure di sè, che hanno maturato un’idea di stile definita che prescinde dalle tendenze della moda. Donne che apprezzano un prodotto di ricerca capace di offrire non solo appagamento estetico ma anche funzionalità e praticità.

Gli abiti di Labo.art sono tutti realizzati in Italia ma viaggiano ovunque nel mondo: a Berlino dove Ludovica Deligu ha trasferito da due anni la sede creativa nel quartiere Mitte, aprendo uno spazio che è anche Factory frequentata da artisti, designer e creativi e in 150 multibrand di ricerca internazionali, di cui una trentina negli Stati Uniti dove l’anno prossimo è prevista l’apertura di un flagship a New York City.

Mentre la stagione invernale è ormai agli sgoccioli, per la collezione Spring Summer 2017 Labo.art propone abiti, giacche, pantaloni, gonne e maglie in una palette di colori ancora una volta distintiva: rosa azalea, arancio, blue royal e verde in toni accesi che prendono ispirazione dai colori della natura e si integrano con diverse tonalità di grigio e stampe grafiche di ispirazione africana.

DALLA COLLEZIONE UOMO SS 2017, GALLERY

L’evoluzione del progetto ideato da Ludovica Deligu prevede per la primavera il lancio della collezione maschile, destinata a un uomo dai gusti forti e precisi. Quindi capi spalla pratici ma essenziali dai colori intensi che richiamano atmosfere desertiche e africane.

Labo.art

A sinistra Ludovica Diligu con l’impermeabile unisex

Labo.artUna collezione che non può non affascinare la donna Labo.art. Non a caso, Deligu per sottolineare l’importanza del suo nuovo progetto propone anche un capo unisex: un impermeabile, con stampe geometriche di ispirazione afro, nei colori della terra e della sabbia. L’eleganza non è una questione di genere.

LABO.ART

Via Maroncelli 12
Milano
Tel 02 36742550
milano@laboart.com

1 Commento

  • Reply
    Paola
    19 Gennaio 2017 at 12:00

    Ci vado, proprio il mio genere. Grazie. E intanto faccio un giro da Il Vicolo 😉

  • Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: