Moda e Shopping

Profumo Izia di Sisley, nel nome della rosa

Profumo Izia di Sisley

Descrivere un profumo, le emozioni che sprigiona quando ne respiriamo la fragranza è impossibile e forse inutile. Inutile ridurre la sua magia a un elenco di essenze. Ma la magia di un profumo è racchiusa anche nella sua storia. E la storia di Izia, il nuovo profumo di Sisley presentato a Milano nei giorni scorsi, si racconta come una bella fiaba contemporanea. Una fiaba che ha per protagonista una rosa che fiorisce solo nei primi giorni di maggio e cinque donne, unite da uno straordinario legame olfattivo: Isabelle d’Ornano, Amandine Clerc-Marie, Christine d’Ornano, Quentin Jones e Sonia.

Izia si pronuncia “Ijia” ed è il diminutivo di Isabelle in polacco. Con queste due sillabe che segnano la sua infanzia, Isabelle d’Ornano – fondatrice con il marito Hubert del marchio Sisley –  firmava la corrispondenza che intratteneva con la famiglia. Nella memoria di Isabelle quegli anni hanno la fragranza delle rose nel castello di famiglia che nelle prime ore del mattino sprigionavano il loro profumo. Un ricordo portato da sempre nel cuore e che Isabelle ha voluto ricreare nel giardino della dimora dei d’Ornano nella valle della Loira, piantando quindici anni fa cespugli di rose e roseti dai riflessi dorati. Una rosa senza nome, misteriosa come quella del Piccolo Principe, che Isabelle ama raccogliere in bouquet avvolti in carta di giornale per conservarne la fragranza più a lungo.

Profumo Izia di Sisley

È il tempo che hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante,
Il Piccolo Principe, Antoine de Saint-Exupéry

È proprio l’omaggio di un bouquet di quelle rose preziose a siglare l’incontro tra Isabelle d’Ornano e Amandine Clerc-Marie, una dei più noti “nasi” di Francia, figlia d’arte e già creatrice di fragranze importanti. È a lei che Isabelle chiede di ricreare un profumo che le restituisca il ricordo della sua infanzia. Le rose d’Ornano appassiscono in pochi giorni e il tempo concesso prima di afferrare l’aroma di ogni petalo è davvero breve. Ma Amandine le lascia sfiorire in casa dove giorno dopo giorno ricrea un percorso olfattivo, catturando ogni sfumatura evocativa. Un profumo non è il semplice accostamento di essenze, la sua personalità si costruisce attraverso una struttura sinfonica a tre tempi, con note di testa, di cuore e di fondo.
Profumo Izia di SisleyEcco che il talento olfattivo di Amandine dosa intorno alla rosa di Isabelle essenze di bergamotto, fresia, pepe rosa ma anche pera, petali di gelsomino fresco, peonia, angelica verde, muschio e legno di cedro. Il risultato è l’alchimia unica di una fragranza molto femminile che interpreta le suggestioni della memoria in una chiave molto contemporanea.
Per dare vita all’immaginario di Izia, la terza donna di questa storia, Christine d’Ornano, figlia di Isabelle e appassionata di arte moderna, sceglie dunque di affidare la comunicazione artistica all’amica Quentin Jones, giovane artista inglese formatasi all’Università di Cambridge e alla Saint Martins School of Design.

Quentin interpreta il romanticismo delle rose con un design di patchwork che contamina la tipografia della street art con grafiche surrealiste creando immagini ancora una volta molto contemporanee ma di grande naturalezza.
Il volto di Izia nella campagna di Sisley è infine quello di Sonia, l’ultima protagonista di questa storia tutta al femminile. Sonia, cresciuta in Brasile da madre polacca e padre argentino, è stata scelta per la sua bellezza delicata, quasi botticelliana.

Profumo Izia di Sisley
Ma anche lei ha uno speciale legame con la rosa d’Ornano: i suoi avi erano i primi proprietari del castello in Polonia e del roseto dove tutta la fiaba di Izia ha avuto inizio.

SalvaSalva

4 Commenti

  • Reply
    Paola
    2 Marzo 2017 at 12:43

    bellissimo… ti fa innamorare!

  • Reply
    Paola
    2 Marzo 2017 at 12:24

    inebriante… ti fa innamorare, subito! veramente bello … come la sua storia!

  • Reply
    orlando778
    8 Febbraio 2017 at 14:43

    Meraviglia, ma dove si compra? Baci cara:-)

    • Reply
      Paola
      8 Febbraio 2017 at 19:13

      Se non è già in profumeria, arriva nei prossimi giorni. Un abbraccio a te Orla 🙂

    Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: