Moda e Shopping

La moda di art259design: solida, sinuosa, rarefatta

art259design

Una collezione che parla il linguaggio della concretezza e del rigore ma anche della leggerezza e dell’invenzione: art259design di Alberto Affinito possiede quell’indefinibile mix di solidità e suggestione che rendono la moda ancora e sempre desiderabile.
Non è facile per un giovane designer distinguersi nell’affollato e bulimico contesto del fashion system e men che meno su una piazza competitiva come quella di Milano, ma Alberto Affinito ci riesce con una proposta di stile che si definisce nell’approccio sartoriale su tagli diagonali e lunghezze asimmetriche, nell’accuratezza dei dettagli, nella predilezione per la monocromia e l’utilizzo del nero abbinato a pochi altri colori neutri.
Uno stile genderless nella fluidità dei volumi ma anche femminile nelle forme attraversate dall’armonia delle curve. Una proposta estetica contemporanea, destinate a donne che amano vestirsi ma si sottraggono all’omologazione del trend del momento.

art259design

White Accordion, P/E 2019

art259design

White Accordion P/E 2019

Nato a Potenza 33 anni fa, diplomato in Fashion Design presso lo IED di Roma, dopo uno stage nell’azienda La Perla di Bologna e un periodo di formazione trascorso a Londra, Alberto Affinito ha fondato il proprio brand nel 2011 e dopo qualche stagione necessaria al consolidamento del suo progetto, lo scorso anno ha trasferito  il centro direzionale di art259design a Milano. Un percorso che non è si sottratto alle formative verifiche del mercato: la partecipazione a fiere di settore come Pitti Firenze e White Milano con il risultato della presenza di art259design in circa 70 store in Italia.

art259design

Alberto Affinito

“Sono appassionato di arte contemporanea e ho sempre avvertito un grande interesse per il design ma non sarei sincero se dicessi che la moda è stato il mio chiodo fisso fin da piccolo – si racconta Affinito -. Nella mia famiglia nessuno ha mai lavorato in questo settore. Mio padre è un ingegnere ora in pensione, mia madre è un’imprenditrice agricola. Dopo il liceo scientifico desideravo impegnarmi in qualcosa attinente al design e dopo un anno di architettura la scelta è caduta sulla moda. L’iscrizione allo IED a Roma è stata meditata: a differenza di altri miei compagni di corso non ho mai aspirato a diventare il direttore creativo, l’astro di un grande marchio del fashion system. Volevo misurarmi in un’esperienza imprenditoriale. Per questo sono sempre stato interessato a tutti gli aspetti relativi alla produzione e a distanza di otto anni, trovo molto positiva la scelta di occuparmi in toto dello sviluppo del mio brand, non sono della parte puramente creativa”.

art259design

White Accordion P/E 2019

Solido nell’approccio imprenditoriale al suo lavoro, Affinito per la creazione delle sue collezioni si affida invece all’istinto: “La mia è una fase creativa che definirei di pancia, spontanea, che non lascia troppo spazio alla riflessione e si nutre degli stimoli esterni: quello che vedo in giro, per strada, ma anche l’arte contemporanea. Mentre agli inizi disegnavo molto, ora ho capito che le cose più belle mi vengono d’istinto, lavorando a manichino, senza un modus operandi definito a priori. Mi innamoro del tessuto e la fascinazione con il contatto materico e visivo è la scintilla che dà vita alla collezione, con un procedimento che sicuramente non è ortodosso: taglio senza nemmeno disegnare la forma e credo che nessun altro faccia qualcosa del genere!”.

art259design

White Accordion P/E 2019

L’ultimo risultato di questo processo creativo istintuale e per tanti aspetti irrituale, è White Accordion la nuova collezione P/E 19 che viene presentata nello showroom di Via Morimondo 5 in questi giorni. Chiodi in pelle nera ma anche bluse di taffetà, giacche dal taglio maschile ma anche gonne che si gonfiano per l’arricciatura degli orli, gilet bianco ghiaccio che scolpiscono la matericità della pelle in un nodo molto femminile, abiti lunghi sagomati da cucitire laterali: capi di forte impatto stilistico e al contempo dotati di grande vestibilità, da indossare in tante occasioni della giornata.

 art259design

White Accordion P/E 2019

Mi sono ispirato alle curve della Fisarmonica – racconta Affinito – lavorando su arricciature ottenute con l’inserimento di una costina elastica per suggerire l’idea del movimento dello strumento musicale”.  Lo spartito sul quale si modulano le note di Accordion sono naturalmente i tessuti: l’organza e il denim, il taffettà dall’effetto stropicciato intrecciato a fibre in metallo con la pelle bianca, il cupro resinato con il jersey di seta. La gamma cromatica, oltre agli irrinunciabili nero e bianco – quest’ultimo anche nella versione ghiaccio – prevede per questa stagione una tonalità decisa di verde.

art259design

White Accordion P/E 2019

Una moda sofisticata e al contempo facile da indossare: “Questa collezione è il frutto della mia maturazione. Adesso so che tipo di donna voglio vestire e che tipo di donna si vuole vestire con i miei capi. Donne che chiedono uno stile ricercato, donne vere, non il manichino intorno al quale modulo i miei tessuti. Donne che mi piace ascoltare”.

 

art259design

White Accordion, P/E 2019

art259design
Milano
Via Morimondo 5
mail:info@art259design.com
Tel +39 02 84933907
Pagina Web

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

1 Commento

  • Reply
    Paola
    21 settembre 2018 at 20:43

    Da urlo!

  • Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: