Moda e Shopping

La moda di Maatroom: abiti per collezioniste

La moda di Maatroom

Una moda che si ispira all’idea di un ordine cosmico, dove la forma è espressione di equilibrio e l’abito il risultato di una sintesi. L’incontro con Maatroom, il brand di moda di Giulia Soldà ci porta nella dimensione privilegiata della chiarezza. Chiarezza di pensiero, di linee, di stile.  
Ho conosciuto questa giovanissima designer di Torino nella sua città, in occasione di un evento sulla moda indipendente dove le collezioni di Maatroom mi avevano colpito per l’eleganza senza tempo, assolutamente contemporanea.

La moda di Maatroom

Maatroom, collezione A/I 2019-20

Un’impressione confermata durante la settimana della moda a Milano, quando ho potuto visionare la collezione A/I 2019-20 e ritrovare le giacche dai volumi avvolgenti definiti da dettagli della sartoria maschile, il taglio impeccabile di gonne-pantalone movimentate da pieghe sapienti, il candore di bluse e camicie in cotone animate da maniche ampie e altissimi polsini. E poi la qualità dei tessuti, tutti italiani: il panno di lana e cachemire per mantelle e giacconi, la morbidezza del mohair con un finissaggio cerato per un cappotto dalle linee geometriche, le flanelle che danno corpo a morbide cappe. Una collezione molto raffinata che mi ha portato alla richiesta di un’intervista, all’appuntamento per un incontro.

La moda di Maatroom

Con Giulia Soldà, durante MFW 2019, ph. Lorella Usai

Con Giulia Soldà ci siamo viste una decina di giorni dopo, davanti a una delle sedi dell’Accademia del Lusso, la scuola di moda dove lei si è diplomata nel 2014 fa e dove ora insegna Ricerca e Tendenze. “Ho studiato editoria per la moda, volevo diventare giornalista – si racconta davanti a un caffè -. Poi il contatto con la materia e la fascinazione dei tessuti mi ha portato a cambiare direzione. Ho preso la decisione di puntare sul design e dall’ideazione di tre bozzetti selezionati per la presentazione delle sfilate di fine anno del mio corso, sono passata alla loro realizzazione con l’aiuto di una sarta  di Torino. In seguito mi sono formata a lungo sul campo, con corsi di merceologia, modellistica, confezione. Dopo due anni di sperimentazione, ho lanciato il mio brand nel 2016”.

Maatroom, Collezione A/I 2019-20

Maatroom, il nome che definisce la sua collezione, è un neologismo creato da Giulia: “Mi sono concessa una licenza letteraria, unendo due suggestioni. Maatroom vuol dire stanza dell’ordine. Maat è l’antico concetto dell’Antico Egitto della verità, dell’equilibrio, dell’armonia. Nella mitologia egizia è rappresentato da una dea antropomorfa, con una piuma sul capo, simbolo dell’ordine cosmico contro il caos, con il quale soppesa il cuore delle anime trapassate. Per il mio brand cercavo di comunicare il concetto equilibrio e pulizia con un simbolo non banale. Maat è all’origine del termine greco da cui è derivata la parola matematica ed è utilizzato anche nell’architettura. Maatroom è la stanza dove do ordine ai miei pensieri prima di creare la collezione: è la mia mente”.

La moda di Maatroom

Maatroom, Collezione SS 2019

Una mente che genera pensieri nitidi e meditati per la proposta di una moda pulita, dotata di un’eleganza naturale e volutamente silenziosa che trae ispirazione da lontano: “I miei riferimenti sono l’architettura del Nord Europa e l’estetica giapponese. Viaggio spesso verso Anversa almeno una volta l’anno, e poi in Germania, a Berlino, che amo per l’architettura brutalista”.
La produzione delle sue collezioni è invece tutta made in Italy: le lane sono realizzate in Piemonte, gli spalmati in Toscana, a Como le sete:  Creo capi con materiali e forme per durare nel tempo. Prediligo i capi spalla, perché secondo me un cappotto definisce già un outfit. Gli abiti, come tutto ciò che propongo, sono strutturati. Non cerco fluidità, ma dettagli e volumi”.

La moda di Maatroom

Maatroom, Collezione SS 2019

Una moda che non teme il confronto con i capi iconici dell’eleganza femminile: “Mi piace rivisitare i pezzi classici: quindi la giacca, il trench, il cappotto cammello riproposti in chiave contemporanea. Faccio molta ricerca nel vintage maschile e nell’abbigliamento da lavoro perché amo la formalità dell’uniforme. Mi affascina il paradosso di creare abiti per donne tanto impegnate da non volere distrarsi con la scelta dell’abito”.

La moda di Maatroom

Maatroom, Collezione SS 2019

La moda di Maatroom è destinata a donne con una visione definita del loro stile, che si affidano alla qualità e all’originalità delle proposte di Giulia con la sicurezza di essere rappresentate in ogni momento della giornata. “Le mie clienti vengono al mio showroom di Via Po a Torino soprattutto grazie al passaparola o ai social. Piace il mio progetto di un guardaroba modulare, coerente nelle forme e nella scelta dei toni neutri illuminati da colori sfolgoranti, da integrare collezione dopo collezione con pezzi che non escludano quello che c’è già nell’armadio”.
Una moda da collezionista dove la scelta dell’abito è l’espressione di uno stile che supera la labilità delle tendenze imposte dal fashion system per affermare, con consapevolezza, la sua unicità.

La moda di Maatroom

MAATROOM
Via Po 14,  – Interno cortile, scala C
Torino
Te.l +39 347 0993034
info@maatroom.com
Sito, Facebook, Instagram

1 Commento

  • Reply
    Paola
    22 Marzo 2019 at 18:56

    Io mi ci vedo vestita così 🙂

  • Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: