Storie

Oggi compio 58 anni e la vita mi ha regalato un sogno

Oggi compio 58 anni

Oggi compio 58 anni: sono contenta di esserci, anche se 58 è una cifra obiettivamente farlocca. Non è ancora sessanta, non è più cinquanta, è un numero un po’ così, sospeso…  Però il 1° luglio 2019 è una data  da ricordare: perché è il giorno in cui nella mia vita si è realizzato un sogno. Il primo mai sognato: quello di una camera con vista sul mare. Un sogno così intenso che vi ho dedicato il nome del mio blog.
Nelle scorse settimane, per una serie fortunata di casualità, mi è stata offerta l’occasione di un appartamentino da prendere in affitto al mare. Lo spazio è ridotto: una stanza e una cucina, ma la sua finestra si affaccia su una delle baie più belle della Liguria, con una vista che è da togliere il fiato. O almeno lo ha tolto a me, la prima volta che sono entrata nella stanzetta che odorava ancora di chiuso e ho spalancato le persiane riempiendomi la vista di azzurro e blu. Ho guardato mio marito Luigi e ho detto: Lo prendiamo, vero?
Per qualche ora ho vissuto in uno stato di euforia, non stavo più nella pelle all’idea che nel mio futuro ci sarebbero state tante mattine nelle quali, appena sveglia, avrei cominciato la mia giornata nei colori di quell’acqua e quel mare: per me l’idea di bellezza pura.
Nei giorni seguenti, dopo avere adempiuto alla trafila burocratica per allacciamenti delle varie forniture e un più piacevole passaggio all’Ikea (dove ho tamponato l’assenza di piatti e bicchieri con un carinissimo servizio di piatti turchese e blu: che altri colori, sennò?) mi sono trovata a riflettere sul motivo di quell’entusiasmo, così intenso ed esagerato da condividerlo con chiunque mi capitasse a tiro, incurante degli sguardi annoiati anche degli amici più cari.
E mi sono detta che ero così felice perché quella finestra aperta sul mare era da sempre il mio sogno ma che io ai sogni non ci avevo mai creduto, al punto che, dopo averlo pensato tanto da piccola –  quando all’inizio della scuola sceglievo sempre dal cartolaio il quaderno con la foto di una spiaggia sull’acqua – l’ho infilato in cassetto che non ho aperto mai più.
Perché appena dopo essere stata bambina, sono stata una ragazza e poi una giovane donna che, invece dei sogni, ha scelto i progetti. Perché erano sicuri. Il progetto richiede pensiero, strategia e spesso tanto lavoro. Ma è fattibile e, se ti regge la salute, raggiungibile con una certezza quasi matematica. Il progetto si può realizzare e magari può anche fallire, ma mai senza una ragione. E se ci si focalizza bene, si comprendono anche i motivi degli errori per non commetterli una seconda volta nel progetto successivo. Io sono cresciuta e mi sono formata così, in una sorta di fede laica del progetto.
Ci ho creduto intensamente e, in fondo, ho realizzato tanti dei progetti che avevo in testa da ragazza: laurearmi in un ateneo abbastanza rinomato e studiare fuori casa, trovare in tempi discreti (e comunque velocissimi rispetto agli standard di oggi) un lavoro ben pagato e un’attività che mi piaceva a Roma. Capire di volere diventare giornalista e darsi da fare anche con sostituzioni estive e gratuite in quotidiani che sarebbero spariti di lì a poco. Ottenere il mitico contratto di praticante in una casa editrice di Milano e cambiare città un’altra volta. Imparare le dinamiche della scrittura nel web per seguire mio marito nel progetto di una piattaforma multimediale che avrebbe portato a sua volta al progetto di un nuovo magazine. Non ho mai sognato il matrimonio, ma con Luigi mi sono innamorata dell’uomo giusto e insieme abbiamo pensato e realizzato tante cose. Non i figli, ma questo, come ho raccontato il giorno di un compleanno di qualche stagione fa, è stato un caso e comunque ho fatto di tutto e sono ricorsa a tutta la scienza possibile perché il progetto della mia famiglia potesse realizzarsi: non ci siamo riusciti ma, onestamente, non ho rimpianti.

Oggi compio 58 anni

La mia finestra aperta sul mare

E adesso, a 58 anni, il regalo inatteso. Un dono piccolo ma preziosissimo che mi riporta alla mia infanzia, alla bambina che ero prima di scegliere che i sogni erano desideri fragili e quindi impossibili. La finestra sul mare del mio minuscolo appartamento sulla baia, dove la mattina presto scenderò per fare un bagno solitario seguito da una colazione sul tavolinetto sotto il davanzale, per me è la felicità. L’immagine che mi ricongiunge a quello che ero, sono stata e sono. La mia camera con vista, aperta sul mondo ma anche, finalmente, dentro di me. 

7 Commenti

  • Reply
    elisabetta
    5 Luglio 2019 at 12:55

    Meraviglia so dove sei io vado li da quando ho 5 anni poi da ragazza o girato un po, quando sono diventata mamma sono ritornata con mio figlio ora il figlio è grande ma è rimasto ed è il nostro punto d’appoggio. Siamo stati proprio li il 20 di giugno. Non abbiamo mai comprato purtroppo una casa perchè la vogliamo li dove sei seduta tu ma i costi aime troppo alti!!! Buon compleanno!!! mio figlio ha compiuto gli anni il 2 di luglio io li compirò il 9 luglio!!! Quanto cose ci accomunano!! AUGURI AUGURI e goditi la mitica baia!!! P.S. compio anch’io 58 anni

    • Reply
      Paola
      5 Luglio 2019 at 14:48

      Grazie per gli auguri Elisabetta! E’ vero ci uniscono tante cose, e chi è del nostro segno non può non amare l’acqua e il mare! Si, la casetta è in una posizione bellissima ma non avremmo mai potuto comperarla: è in affitto 😎

  • Reply
    sidilbradipo1
    2 Luglio 2019 at 18:19

    Che meraviglia!!!
    Happy Birthday 💝
    Sid

  • Reply
    nicola gherardi
    1 Luglio 2019 at 14:26

    Grandissima Paola!!!!! Tantissimi auguri di buon compleanno e complimenti!!! Su quel tavolino ci vuole qualche prelibatezza preparata da Luigi, un saluto a tutti e due!

    • Reply
      Paola
      1 Luglio 2019 at 17:47

      Grazie Nicola e… sì, al tavolino mancano le prelibatezze di Luigi ;-). Con lui ricambiamo i saluti!

  • Reply
    Tratto d'unione
    1 Luglio 2019 at 8:25

    Un sogno che si realizza è commovente, è un errore del sistema, è un dispetto agli invidiosi, è l’ultimo pezzo del puzzle, un sogno che si realizza è bellezza.
    Buon compleanno!

    • Reply
      Paola
      1 Luglio 2019 at 8:40

      Grazie, che belle parole le tue. Un abbraccio!

    Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: