Storie

Creature Meravigliose: il libro di Mirna, amica ritrovata

Creature Meravigliose il libro di Mirna Poli

Mirna Poli mi aveva inviato il suo libro Creature Meravigliose a inizio primavera. Sono riuscita a leggerlo solo ora, in piena estate. C’è un caldo afoso e appiccicaticcio ma le pagine, i pensieri, le parole di Mirna sono una brezza di aria fresca.
Creature Meravigliose è un libro snello di 84 pagine, ed è un formato perfetto, perché lo porterò con me, nella borsa o nelle tasche del cappotto, quando avrò bisogno di compagnia e di un sorriso.
Conosco benissimo l’autrice: abbiamo lavorato insieme nella stessa casa editrice, nella stessa testata, per anni. Eravamo le uniche donne della redazione, ci dividevano esperienze e quasi vent’anni di età (lei è ovviamente la più giovane) ma ci univa l’amore per la letteratura e una comune etica del lavoro. Poi io ho lasciato la casa editrice, Mirna è passata a un altro incarico e ci siamo perse di vista. In seguito ho saputo che se n’era andata anche lei, aveva lasciato Milano per tornare nella Lunigiana, la terra dove era nata e che menzionava sempre con nostalgia. Nei brevi messaggi inviati per le ricorrenze festive, mi aveva accennato a un periodo di stress, alla condizione di riposo, alla preziosa compagnia di Black, un cagnone nero di cui mi inviava le foto.

Creature Meravigliose il libro di Mirna Poli

Con Mirna, durante un servizio fotografico per il magazine dove lavoravamo insieme

Finalmente, lunedì 8 aprile (ho conservato il suo messaggio su Whatsapp)  Carissimi Paola e Luigi, vorrei donarvi un libro. Attendo un indirizzo’. Mirna aveva scritto un libro e trovato un editore! E poi: Creature Meravigliose era presentato in vari contesti in Toscana e aveva ricevuto ottime recensioni.
Il libro di Mirna, con la dedica affettuosa e l’inaspettata menzione nella pagina dei ringraziamenti (Un pensiero caro a Paola e Luigi, mi mancate) è rimasto a lungo sul mio comodino, sovrastato dalla pila di riviste accumulate per settimane.
Ma lo scorso weekend, ho preso Creature Meravigliose e l’ho portato con me al mare. E’ stato bello leggere i pensieri di Mirna: ricordarne il sorriso e scoprire, attraverso una prosa puntuale e delicata, il dolore e lo smarrimento vissuto, ma anche la luce che l’ha illuminata mentre, con la mente avvolta dalla nebbia, aveva smarrito la strada.

Creature Meravigliose il libro di Mirna Poli

Mirna e Black

Non possiedo in questa fase della mia vita un cane ma, essendo cresciuta in una famiglia numerosa, abbiamo sempre avuto animali in casa. Confesso di non avere mai provato per i cani e i gatti che si accoccolavano accanto a me sul divano l’Amore di cui racconta Mirna. Ma Creature Meravigliose è un inno universale all’empatia, alla comunione che lega tutti gli esseri viventi alla Natura.
E’ un libro scritto d’istinto, un diario d’artista che si racconta attraverso gli incontri e le riflessioni che l’hanno illuminata nel suo percorso di guarigione e introdotte attraverso poesie, citazioni di canzoni e cantautori, fotografie e didascalie: frammenti di pensieri che luccicano come cristalli.
Un racconto autobiografico che inizia nel presente dell’incontro felice con Black, creatura mite, abbandonata da quattro anni in un canile. Black, in un folgorante  scambio di sguardi con Mirna la riaggancia alla vita, prendendola per mano e conducendola, con dolcezza, fuori dal buio. La consapevolezza della guarigione porta l’autrice a cercare nel ricordo della propria esistenza, la presenza di altre creature che l’hanno resa felice, donandole amore incondizionato: le nonne, il nonno, un lontano parente, l’amica di ogni giorno, ma anche il fiume d’argento che osserva da quando era bambina a scuola, o i versi dell’Infinito di Giacomo Leopardi, scoperti e amati a soli cinque anni, e ancora il profumo delle rose… non voglio raccontarveli tutti ma ognuno di loro è delineato con un tratto felice, semplice eppure intenso.

Creature Meravigliose il libro di Mirna Poli

Mirna e il sigaro, come Nonna Adele

Non mi sono stupita, quando ho contattato Mirna per saperne di più, che il suo libro non abbia trovato difficoltà a trovare un editore: “Lo scorso anno, ad Aulla,  ho partecipato a Thesaurus, un concorso di scrittura che ora si tiene a Matera – mi ha raccontato -. Sono stata  premiata con un racconto su Black che ha ricevuto una menzione. Questo mi ha portato al contatto con la casa editrice Book Sprint che ha incoraggiato la pubblicazione e ha organizzato delle presentazioni. Il libro ha avuto buone critiche, tanto che… ne ho in serbo un altro! Non ti posso dire altro, ma spero che chi ha apprezzato Creature Meravigliose, scopra qualcosa di nuovo e altrettanto interessante”.
Intanto, per chi volesse saperne di più, il libro è in vendita nelle librerie e sulle piattaforme online di Book Sprint, IBS, Mondadori, Amazon.

1 Commento

  • Reply
    Cristina 77
    9 Luglio 2019 at 10:53

    Ringrazio Paola Baronio per queste profonde parole di chi mi legge direttamente il Cuore. Mi hai fatto ricordare gli anni della nostra bella Redazione, eravamo una famiglia e al lavoro impegnativo si intrecciavano sempre sorrisi! Grazie Paola dal Cuore ♥️♥️♥️

  • Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: