Bello e low cost Moda e Shopping

E’ l’economia, bellezza!

Economia bellezza

Avviso ai naviganti: qui si parla di creme e spending review.
Mia nonna in 97 anni di vita ha usato sempre e solo il sapone di Marsiglia. Nell’armadietto del bagno di mia madre, 77 anni portati con una certa civetteria, trovate al massimo il tubetto della Cera di Cupra.
Nel mio c’è una profumeria. E da tempo immemore. Tra i miei ricordi di bambina c’è una réclame (così si diceva allora) che vedevo la sera a Carosello. “Camay, il sapone delle dive” diceva lo slogan (sì, sono vintage) sussurrato da una bellissima attrice immersa in una vasca traboccante di schiuma. E mi sentivo anch’io una star di Hollywood quando spalmavo la saponetta sulle mie guancette di cinqueenne dalle precoci ambizioni.
Questo per dire che sono sempre stata una vittima designata della pubblicità e del marketing. La sineddoche, figura retorica che è il segreto del successo della pubblicità dei brand di lusso (una parte per il tutto: compri un copriocchiaie di Dior e ti senti Charlize Theron) su di me ha una gran presa.

Da incallita – e pure consapevole! – beauty addicted, per tanti anni sono stata la gioia delle commesse nelle migliori profumerie di Milano. Mi vedevano varcare le vetrine luccicanti dei negozi con la mia  sorridente faccia acqua e sapone (è il colmo, ma io mi trucco pochissimo) e le loro bocche luccicanti di rossetto si aprivano in un ghigno rapace: “Questa è una da 150 euro in su”, si dicevano mentre mi dirigevano sicure al dorato reparto luxury.

Bei tempi andati. Da quando sono freelance, la spending review è caduta come una mannaia sul mio beauty case.

Adesso le creme con i nomi dei grandi stilisti sono un lusso, altro che luxury! Ma la beauty addiction è come una droga. Basta niente per ricascarci. Nel mio caso il campioncino di un prodotto di alta gamma strappato a una rivista femminile, può farmi ricadere nella dipendenza più abbietta. Metteteci anche l’anagrafe e gli apprezzamenti del compagno della mia vita su quella splendida gaglioffa di Sharon Stone (non è da signora ribattere che Sharon a 56 anni spende quanto il nostro bilancio annuale nella manutenzione del suo chassis) e capite quanto è duro resistere al richiamo di creme e pozioni miracolose dall’aroma energizzante ma anche rasserenante e, ça va sans dire, seducente.
Per consolarmi sono passata alla grande distribuzione. I reparti di Esselunga, Daily e Ovs possono essere una grande risorsa. E così  ho scoperto una nuova crema. Si chiama Miracle Skin Cream Anti -ageing skin transforming Care ed è prodotta da Garnier.
Veramente non l’ho scoperta da sola. Me l’ha segnalata Simone, la proprietaria di una concessionaria Harley-Davidson di Amsterdam. L’ho conosciuta a Milwaukee a un raduno di harleiste. La tipa oltre a guidare la moto da dio è  una vera bellezza. Ridendo e scherzando su FB sul suo cinquantesimo compleanno, ha postato una commento sulle doti mirabolanti di ‘sta crema.
Su di me il passaparola funziona come la sineddoche. E infatti ho subito comperato la Miracle Skin Cream al supermercato. Spesa: 12 euro.
Beh, non fa miracoli ma è davvero buona. Si mette sul viso pulito, senza bisogno di sieri idratanti, e si stende che è un piacere.
Dopo pochi istanti a contatto con la pelle, la cremina bianca diventa beige adattandosi alla colorazione del viso con naturalezza. L’ho provata prima e dopo un weekend al sole apprezzandone lo stesso effetto di luminosità. Non sostituisce il fondotinta ma è una buona soluzione per chi cerca una base per un trucco molto leggero. Il fattore di protezione solare 20 la rende adatta anche alle giornate assolate d’estate. Insomma, non è la crema dei miracoli ma fa bene la sua parte.
Certo, l’altro ieri ho strappato da un magazine femminile il mini campionicino di Dior Dream Skin Capture Totale… ed è riapparsa la bambina del sapone delle dive. Ma 93 euro, adesso no. E’ l’economia, bellezza!

Sul web
Garnier Miracle Skin Cream
Dior Capture Totale Dream Skin

 

1 Commento

  • Reply
    Mir
    15 Giugno 2014 at 17:47

    Mia nonna usava la palmolive e aveva una pelle bellissima 🙂

  • Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: