Milano Zona 6

Gogol, la libreria che diventa piazza

La libreria Gogol

Ci vediamo in libreria. Non è frequente darsi appuntamenti del genere a Milano come in altre città italiane, e men che meno in quartieri come il Giambellino che nonostante la vicinanza al fighettoso distretto di zona Tortona , non è che sia proprio famoso per la passione bibliofila dei suoi abitanti. Ma se l’appuntamento è in via Savona 101, alla libreria caffè Gogol & Company, allora è un’altra cosa. Ci si vede tanto e spesso. Davanti a colazioni golose con cappuccini cremosi e croissant doppio burro o marmellate biologiche, per merende tra mamme e bambini usciti da scuola, per aperitivi stuzzicosi  con taglieri di salumi e formaggi,  proposti con vini di qualità o birre artigianali. Ma anche con il più classico spritz. E poi ci sono i libri, ovvio. Ma non libri ovvi. Non ci trovi le opere di Bruno Vespa, per esempio. Ma un’intelligente scelta tra gli editori indipendenti. Libri anche da toccare e magari annusare, ben rilegati, con copertine che sono già così oggetti di culto. Ci sono le ultime novità di letteratura americana, ma anche una ricca rassegna di scrittori giapponesi: ne è appassionato Danilo Dajelli che con la moglie Tosca Bua e un gruppo di giovani amici ha creato Gogol cinque anni fa.

Sono loro i titolari di questa bella libreria, ma noi che la frequentiamo, li consideriamo dei padroni di casa. Una casa accogliente, con un dehor dove sorseggiare un bicchiere di vino tra vasi di erbe aromatiche e un bel salotto, dove accoccolarsi su vecchie poltrone di cuoio, riscoprendo un classico dimenticato o sfogliando un libro illustrato e scelto da Tosca, esperta di design, fotografia e arte. Perché Gogol è il posto degli incontri: con gli amici, con nuovi libri, o anche con scrittori e artisti che presentano i loro lavori o animano dibattiti su temi di attualità. Ne organizzano tanti in via Savona 101, e piazza Berlinguer – con le sue rastrelliere di biciclette, la palazzina liberty, i bambini che corrono liberi e senza macchine – diventa un luogo speciale, dove ascoltare musica dal vivo ma anche storie lette all’ora dell’aperitivo e accompagnate da stuzzichini a tema, o anche semplici degustazioni di vini del territorio. Insomma, la piazza diventa una piazza vera. Che il merito sia di una libreria, mi sembra bello.

Gogol & Company
Via Savona 101, Milano
Orario: 9-22, da martedì a domenica; lunedì chiusa.

1 Commento

  • Reply
    Al Jambellico con la Generazione 2G | Camera con vista
    21 Giugno 2014 at 15:49

    […] a vario titolo (l’associazione Connecting Cultures di out of fashion, i ragazzi della libreria Gogol&Company   di cui vi ho parlato qualche giorno fa) ed ero curiosa di vedere come buttava. Quindi ho preso […]

  • Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: