In viaggio

Corfu: PW summertime per connettersi al mondo

Password Summertime. Eccomi collegata con il resto del mondo. Vi scrivo da Corfù. Il mio ufficio è un tavolino bianco di un caffè di Agia Triada Beach. Non scherzo: la password per collegarsi al wi-fi  di Akron è proprio Summertime. Mi è sembrata perfetta.
Ho appena pranzato con un’insalata greca, pita, un trittico di bruschette e caffè espresso molto ristretto. Dopo questo post tornerò al mio ombrellone. Divagazione low cost: scontrino al caffè  10 euro, ombrellone e due lettini 9 euro.
Però, come è Corfù? Non ho ancora cominciato a girarla. Dopo il viaggio di ieri, oggi ci siamo presi una giornata di pausa totale. L’arrivo è stato quasi comico: fuggiti dal maltempo di Milano con magliette leggere addosso, siamo arrivati che pioveva. Cielo londinese. Freddo. Poi, nello spazio del tragitto in taxi, ha smesso, il cielo si è aperto e da grigio è diventato piano piano azzurro. A proposito: anche qui, come in TUTTE le isole greche che ho visitato, i tassisti guidano come dei matti. 100 all’ora dove il limite è 40, sorpassi in curva con linea continua. Morale: abbiamo percorso i 30 km che separano Paleokastritsa dall’aeroporto in un lampo. Durante il percorso però abbiamo visto che l’isola è tutta verde. Cipressi, ulivi, pini ma anche limoni e tanti alberi da frutta. Poi cespugli di oleandri, ginestre, rosmarino. Profumi di Mediterraneo. Paleokastritsa è un piccolo paese che si distende su una serie di piccole baie rocciose. La spiaggia è bianca ma non sabbiosa. Non c’è un vero centro, se si esclude un piccolo porticciolo con delle bancherelle. Noi alloggiamo a Villa Fiorita, un bed and breakfast di 11 camerette e un piccolo bar. La nostra stanza avrebbe la vista mare. Dico ‘avrebbe’ perché l’azzurro dell’acqua è coperto da un grande albero. Pas mal. Aprire le persiane al mattino su tutto quel verde è piacevole. La spiaggia di Agia Triada, a pochi passi da Villa Fiorita, è molto bella, l’acqua trasparente anche se un po’ fredda, il fondale azzurro e verde per i riflessi della vegetazione fitta che copre le rocce. Si sta da dio.

CLICCA SULLA GALLERY PER LE IMMAGINI DI PALEOKASTRITSA E DELLA SPIAGGIA DI AGIA TRIADA

 

IMG_4265

Prima di lasciarvi un pensiero a Milano, per una persona speciale. Questa sera a alla libreria Gogol, verrà ricordata Maria Perosino, autrice di ‘Io viaggio da sola’ e di ‘Le scelte che non hai fatto’. E’ mancata poche settimane fa, a soli 52 anni, alla vigilia dell’uscita del suo ultimo libro. Avevo conosciuto Maria proprio da Gogol, ci avevano presentato amici comuni. Entrambe frequentavamo la libreria e ci capitava qualche volta di scambiare due chiacchiere davanti a un bicchiere di prosecco. Non eravamo amiche ma leggendo i suoi libri so di averla conosciuta bene. E mi è piaciuta molto. ‘Le scelte che non hai fatto’ è molto bello e mi sono ritrovata tante e tante volte. Ho portato il libro con me a Corfù ed ho voluto concluderlo oggi. Su un’isola. Ciao Maria.

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: