Milano Moda e Shopping Zona 6

Da Naninà il gelato è da gourmet

IMG_20141031_145819
Le gelaterie a Milano spuntano come funghi, ce ne sono talmente tante che non le si distingue neanche più. Anche perché, nonostante le tendenze bio e i gusti dai nomi esotici, i sapori sembrano tutti uguali. Magari buoni, ma non distintivi. La gelateria di cui vi racconto oggi invece è un’altra cosa. Si chiama Naninà, e si trova in via Vincenzo Foppa, al 52. Lo specifico bene perché la piccola vetrina non gode di una grandissima visibilità e, se si cammina di fretta, rischia di passare inosservata. E invece una volta che si entra da Naninà, ci si torna di sicuro.

Perché i gelati sono buonissimi, tutti  realizzati con materie prime d’eccellenza: latte, panna e yogurt di alta qualità, zucchero di canna, zucchero d’uva, frutta fresca, pistacchio di Bronte, nocciola gentile trilobata Piemonte, noci di Sorrento, mandorle siciliane, spezie da tutto il mondo e fiori profumati.
E poi per la simpatia di Daniela e Donatella, due signore che hanno aperto la gelateria tre anni fa lasciandosi alle spalle lavori da contabile e da pubblicitaria. Amiche da sempre, accomunate dalla passione per la buona cucina, Dani e Dona hanno voluto dare una svolta alla loro vita e lo hanno fatto scegliendo la dolcezza del gelato e un nome che mette allegria: Naninà. Si sono gettate con entusiasmo alla scoperta di ingredienti, spezie, aromi. Hanno appreso le tecniche frequentando corsi di gelateria, hanno viaggiato per paesi e fiere gastronomiche. Dani ha anche frequentato un corso di aiuto chef che ha ulteriormente stimolato la sua sensibilità verso aromi, sapori e accostamenti inediti.


Da Naninà trovate ovviamente tutte le creme tradizionali (e naturali al 100 per 100) ma sarà difficile resistere alla tentazione di provare specialità come il pistacchio al sale di Trapani, il Cioccolato al pepe rosa, al rosmarino o al wasabi, oppure l’Alga Spirulina che, attraverso il fiore della pianta, dona al gelato un colore azzurro 100% naturale, con un delicato sapore di fiordilatte.
Gli ingredienti sono freschi, quindi i gusti e gli accostamenti variano con le stagioni. In queste settimane per esempio troverete castagne e uva fragola ma anche zucca e amaretto, o cachi e cannella. E poi uno strepitoso gusto al panettone, ideale per la merenda. Se vi piacciono gli accostamenti creativi, fatevi tentare dal gusto limone e basilico, da accompagnare a un crudo di pesce o al pesce ai ferri, o quello alla Crema di olive Celline, perfetto con il formaggio o la carne di Maiale, o ancora il gelato di Fichi che accostato a un salume importante, lo rende anche meno grasso.
Io mi faccio guidare dal sorriso contagioso di Donatella: “Ha provato questo?  E’ il Cardcafé, lo abbiamo fatto con un infuso di chicchi di caffè e un’infusisone di cardamomo. Mi dica com’è!”. Prendo, assaggio. Il Cardcafè, ça va sans dire,  è strepitoso.

DSC_0051I Gelati di Naninà
Via Vincenzo Foppa, 52
20144 Milano
tel. 0242296698
info@igelatidinanina.it
Apertura: Lun – Gio: 13.00 – 21.00
Ven – Dom: 12.00 – 22.00
http://www.igelatidinanina.it
https://www.facebook.com/gelatinanina/timeline

Nessun commento

  • Reply
    VirginiaMcFriend
    15 Novembre 2014 at 10:20

    Una rarità a Milano! Grazie per la dritta, da annotare ed assaggiare 🙂

  • Reply
    sidilbradipo1
    12 Novembre 2014 at 11:00

    Ecco appunto; tante gelaterie, gusti tutti uguali. Adoro il gelato. Annoto questo indirizzo e ci faccio un giro 🙂
    Ciao
    Sid

  • Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: