Moda e Shopping Moda sostenibile

NON, il cashmere oltre la moda

NON, il cashmere oltre la moda

Frastornati e anche un po’ annoiati dalla fiera quotidiana dell’effimero che è un po’ la cifra distintiva della moda nel contesto della contemporaneità, fa piacere scoprire un progetto come NON, ovvero una collezione di maglieria in cashmere che sfida le dinamiche del fashion system. Prodotti realizzati con i migliori filati, di standard qualitativo elevato ma caratterizzati da prezzi decisamente inferiori a quelli dei brand di lusso. Modelli basici, proposti sia per lei che per lui in una limitata gamma di sei colori nelle tonalità “classiche” del cashmere: beige, grigi, blu, melange.

Un progetto che colpisce per l’essenzialità della formula e per la comunicazione conseguente: minimalista nella scelta iconografica con un corredo di informazioni sintetiche ma dettagliate. Una comunicazione quasi zen che prende le distanze dal linguaggio e dai luoghi comuni del marketing, per focalizzarsi unicamente sul contenuto del prodotto. Ossia cashmere ultralight con tintura naturale della fibra, cotone organico extra fine e ad alta torsione, maglie basiche di lunga durata sia per la qualità dei materiali usati sia per una scelta estetica modulata sulla sobrietà.
NON è l’ultima creatura di Alberto Zanone, una vita trascorsa nel settore tessile, prima nell’azienda di famiglia, poi come titolare di un brand di maglieria di lusso che portava il suo nome, poi come consulente di varie case di moda. Nel 1988 la collaborazione con Bridge Fund (la fondazione americana non profit che fa riferimento alla Fondazione Rockfeller) per un progetto etico a sostegno delle comunità nomadi tibetane attraverso la valorizzazione della fibra di yak denominato Fibre Tibet, una collezione di maglieria e oggetti per la casa in cashmere e yak.  Nel 2007 l’ideazione di Asap (As Sustainable as Possible), un laboratorio di ricerca del prodotto focalizzato sulla moda consapevole: collezioni in edizioni limitate, capi realizzati con lavorazioni ad alta tecnologia o da esperti artigiani con una filiera trasparente ed estremamente corta, per la promozione non solo della moda ma della cultura della sostenibilità.

NON, il cashmere oltre la moda

Asap è inteso anche come un attivatore di progetti. L’ultimo è NON, che declina il filo conduttore della sostenibilità sulla maglieria di altissima qualità – mi racconta Zanone -. Abbiamo aperto due store, uno a Milano e l’altro a Parigi. L’obiettivo è l’offerta di un prodotto di qualità luxury accessibile a un pubblico più vasto grazie a un rapporto qualità-prezzo che è il migliore sul mercato”.
Un risultato che richiede il controllo totale della filiera senza l’intervento di fornitori intermediari per la lavorazione dei materiali. “Siamo gli unici al mondo capaci di confezionare il capo finito partendo dalla fibra, passando alla realizzazione del filato cardato e pettinato fino alla tintura naturale per la maglieria in cashmere 100% interamente prodotta in Italia – argomenta Zanone -. Anche l’estrema sintesi della scelta cromatica è un elemento che permette di contenere i costi di produzione. NON è un prodotto che non ha la prerogativa dell’esclusività e si sostiene su una produzione quantitativamente considerevole resa possibile da colori prestabiliti che liberano la collezione dalla stagionalità”.

NON, il cashmere oltre la moda

NON, il cashmere oltre la moda
Per sottolineare l’importanza della materia prima utilizzata, il prezzo dei capi varia in base alle taglie, e quindi, al loro peso. Un’indicazione che, insieme alle informazioni sulla tracciabilità della filiera, è evidenziata nel sito istituzionale e nello store di NON in Viale Elvezia a Milano. Un ambiente ancora una volta essenziale che, insieme all’esposizione della collezione, prevede uno spazio narrativo dove il progetto di NON è raccontato attraverso display video ma anche bacheche e contenitori dove è possibile toccare con mano le fibre naturali utilizzate per la collezione.

NON, il cashmere oltre la moda
NON, il cashmere oltre la moda
Più che di moda mi piace parlare di abbigliamento e di tessile – conclude Zanone -. Vogliamo marcare la nostra differenza attraverso contenuti concreti. La scommessa di NON, insieme all’obiettivo di rendere più accessibile una produzione di alta qualità,  è quella di alimentare la cultura della consapevolezza: la possibilità di comperare meno, ma di comperare meglio”.

NON
Viale Elvezia 6, Milano
milano@noncashmere.it
tel. 0233600225

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

1 Commento

  • Reply
    Paola
    22 giugno 2018 at 19:22

    Comperare meno, il giusto, e comperare meglio. Perfetto. Grazie!

  • Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: