Milano

L’Arte dei Tessuti: tutto il colore della casa

L’Arte dei tessuti

Una calorosa stretta di mano, il sorriso solare, l’offerta di una tazza di caffè in un ambiente accogliente, carico di colori, carte da parati, stampe e tessuti. Ci si sente subito a casa all’Arte dei Tessuti, lo showroom di Tiziana Rozzi nel cuore di Brera. Uno spazio su due piani all’interno di una corte ricostruita degli anni ’30, dove Tiziana dà libero sfogo alla sua creatività di interior designer, abbinando i colori decisi che tanto ama alle decorazioni più fantasiose o più classiche, declinate su una gamma intrigante di trame, velluti e damaschi, sete e lavorazioni jacquard, passamanerie ed elementi di arredo.

L’Arte dei tessuti

Tiziana Rozzi

Sono una donna estroversa, una che sperimenta: mi piace provare gli abbinamenti, mi piace ricercare il meglio in tutto ciò che faccio”, si racconta Tiziana mentre mi mostra un irresistibile cuscino con l’effige dei Beatles in tessuto jacquard realizzato dalla celebre maison inglese Andrew Martin, appoggiato a un’altrettanto irresistibile carta da parati firmata Fornasetti.
Nata e cresciuta a Parma, appassionata di arte da sempre, vice Presidente e madrina di I am Foundation, sponsor dell’attività educational della 57 Biennale di Venezia, Tiziana Rozzi ha scoperto quasi per caso il mondo dei tessuti e del design quando era poco più che ventenne. “Fu decisivo l’incontro con i primi tessuti di livello con quelli di Pierre Frey ed Etro, che facevano la loro comparsa nei primi anni ’80 nei negozi più rinomati della mia città – ricorda – . Presto decisi di dedicarmi all’arredo per la casa che, una volta arrivata a Milano, è diventato il mio settore di lavoro”.

Il gusto distintivo e il carattere solare hanno favorito a Milano l’incontro con architetti e interior designer di livello con i quali Tiziana ha maturato un’importante  esperienza prima di aprire il suo spazio nel 2004. “Come interior design mi sono creata uno showroom su misura dove ho la possibilità di offrire una selezione dei migliori brand nel settore dei tessuti  e delle carta da parati”, conferma. Difficile elencarli tutti, ma mentre mi invita a toccare con mano la preziosa consistenza dei tessuti e a sfogliare i cataloghi dei wall paper, mi scorrono sotto gli occhi nomi come Pierre Frey,  Dedar, Etro, Hermes, Andrew Martin, Fadini Borghini, Fortuny, Ralph Lauren…

L’Arte dei tessuti
L’Arte dei tessuti
L’Arte dei Tessuti
è frequentato da architetti, interior designer ma anche privati che vogliono arredare o cambiare parte – o integralmente – dei loro spazi, acquistare un accessorio o un complemento d’arredo. “Ogni lavoro è una nuova storia – mi racconta Tiziana -. Mi occupo dell’arredo di case, ma anche di sede aziendali, banche, uffici di rappresentanza.  Tra i miei clienti sono famiglie milanesi come di altre zone d’Italia, così come la Svizzera e interior designer di New York”.

L’Arte dei tessuti

La passione per la sua professione e la capacità di adattamento alle esigenze dei clienti hanno permesso a Tiziana di passare  indenne attraverso la crisi economica che negli anni scorsi ha colpito duramente il settore della casa: “Quando ho cominciato in questo ambiente, ormai una trentina di anni, fa la cultura della casa e del decor era ancora viva. Con la crisi sono cambiati i gusti, si cercano soluzioni più minimaliste e difficilmente mi vengono chiesti progetti di home decor su tutti gli ambienti di un’abitazione o di uno spazio istituzionale o aziendale. A me piace la casa bella, decorata e riesco a soddisfare le esigenze dei clienti anche con budget e richieste più limitate di un tempo. Una selezione accurata di oggetti può far fare un salto di qualità a qualsiasi ambiente: basta un metro di stoffa per un cuscino per trasformare letteralmente uno spazio”.

L’Arte dei tessuti
Stimolata da questa considerazione allora chiedo a Tiziana di fare un gioco: che consigli darebbe a  una giovane coppia che abita in un appartamento di dimensioni ridotte, diciamo non più di 60 metri quadri?
“Mi piace questa sfida! Allora: il primo suggerimento è quello di ricorrere a della carta da parati strepitosa. Ne esistono con illustrazioni bellissime che conferiscono subito alla casa una personalità e un tocco di originalità. Non devono tappezzare tutta la casa, anzi. Basta una parete dell’ingresso, del salotto o della camere da letto”.

L’Arte dei tessuti
Ma non c’è il rischio di stancarsi  di una decorazione tanto forte?
“Assolutamente no. Una carta da parati con belle decorazioni permette la scoperta ogni volta di nuovi dettagli. Trovo molto più stancante una casa bianca tutta arredata con colori neutri”.
Quali colori adottare?
Se si hanno dubbi sui colori, ricordiamo che il bianco e il nero sono funzionali a qualsiasi abbinamento, dall’elemento di arredo più impegnativo come a quello più minimalista. È una scelta che dipende dal cliente, dai suoi gusti, da quanto vuole osare. Io per esempio adoro il rosso porpora, che conferisce subito un tocco di regalità agli ambienti, ma è un gusto personale. Non dimentico mai che la casa è del cliente: se non mi invita io rimango sulla porta”.

L’Arte dei tessuti
Poniamo che la coppia in questione riesca a ricavare anche una cameretta per i ragazzi: cosa suggerisci?

“Per la tinta delle pareti di osare colori decisi. In caso di una carta da parati, una tema a fumetti, con illustrazioni un po’ retro”.
Il bagno è piccolo: che facciamo?
“Per il bagno, se piccolo, suggerisco l’effetto scatola, con la tappezzeria che copra tutto lo spazio, come nel bagno del mio showroom. Consiglio la scelta di una biancheria coordinata e l’utilizzo di elementi decorativi forti, come le passamanerie. Il bagno diventa così un ambiente distintivo della casa!”.
Siamo arrivati alla cucina…
“Per la cucina ancora un elemento caratterizzante come la carta da parati a tema. Ne basta un rotolo per risolvere una parete di piccole dimensioni. Guarda per esempio questa tappezzeria con le illustrazioni a caraffe: non è splendida?”.

L’Arte dei tessuti
Come darle torto? Mentre l’ammiro penso già a come starebbe nella cucina della mia casa, in un parete ora piastrellata di ceramiche bianche…  Prima di lasciare Tiziana e la sua Arte dei Tessuti, un’ultima domanda: qual è il segreto per una casa da effetto “wow”?
L’effetto wow è sentirsi a casa”, e mi saluta con uno dei suoi sorrisi.

                                                                              Foto di Lorella Usai

L’Arte dei tessuti


L’Arte dei Tessuti

Milano
Via Solera Mantegazza Laura, 7
Tel. 02 8050 9049
Pagina Facebook

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

1 Commento

  • Reply
    Paola
    28 luglio 2018 at 22:45

    Io mi sono limitata ai colori, ma ho amici che hanno scelto di inserire qualche parete con la carta decorativa, e l’effetto è molto d’arredo. Grazie dell’info 🙂

  • Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: