Le ricette di Gigi

Budino di riso basmati agli aromi orientali

Il budino di riso basmati agli aromi orientali (pistacchi, mandorle, cannella, cardamomo, zafferano, essenza di rose o di arance) è un dolce raffinato tra i più popolari in Iran, dove viene chiamato Shol El Zard e viene preparato soprattutto in occasione dell’Arba’een, una delle principali feste nazionali di quel paese.
La sua particolarità è che non contiene né latte e né uova: il sapore e il profumo derivano unicamente dal mix di spezie, aromi  e frutta secca che vengono aggiunti al riso cotto in semplice acqua zuccherata.
Si può proporre all’ora del the, con una fusione al gelsomino, oppure come dessert a fine pasto abbinato a un goccio di vino passito. Da preparare è facile e veloce (circa un’ora in totale) oltre ai tempi di raffreddamento.

INGREDIENTI
(per 6/7 coppette, di quelle piuttosto basse e larghe utilizzate per il gelato o la macedonia)
Riso basmati, 120g
Zucchero, 200g
Acqua, 850g
Burro, 40g
Mandorle pelate, 70g + 15g per la decorazione
Pistacchi, 25g + 15g per la decorazione
Cardamomo, 4-5 bacche (può essere sostituito da un cucchiaino piccolo di noce moscata e cannella ben mescolati)
Zafferano, 1 bustina
Acqua di rose (o di arance), 20 ml
Cannella in polvere, qb
Sale, qb.

Budino di riso basmati agli aromi orientali

Gli ingredienti

PREPARAZIONE
Iniziate lavando e sciacquando con cura il riso basmati in acqua tiepida per eliminare l’amido. Poi versatelo in una pentola (meglio di quelle “pesanti” utilizzate per le zuppe: il calore si distribuisce meglio e il riso non rischia di “attaccarsi”) con l’acqua e un pizzico di sale. Fate prendere il bollore e poi cuocete a pentola coperta per poco meno di mezz’ora, a fuoco molto basso e mescolando spesso con un cucchiaio. Mentre il riso cuoce, tagliate le mandorle a listarelle, sgusciate i pistacchi, tritateli (nel caso non abbiate comperato una granella già pronta) e uniteli ai semi di cardamomo pestati in un mortaio.

Se con ogni probabilità (come è successo a me) non avete trovato il cardamomo, sostituitelo con un cucchiaino di noce moscata e cannella tritate. Sciogliete anche lo zafferano in poca acqua tiepida.
Terminato il tempo di cottura del riso, aggiungetevi lo zucchero ben sciolto in 180ml di acqua, fatelo sciogliere bene e cuocete per altri 5 minuti. Quindi unite il burro a tocchetti, di nuovo fatelo sciogliere bene, aggiungete le mandorle tritate, l’acqua con lo zafferano, il trito di pistacchi, il cardamomo (o il mix di noce moscata e cannella) e completate il tutto con l’acqua di rose o di arance (io ho utilizzato quest’ultima perché l’aroma di rose potrebbe non piacere a tutti).

Cuocete altri cinque minuti a pentola coperta, mescolate bene il composto e versatelo nelle coppette. Mentre il budino è ancora caldo, spolverate la superficie delle coppette con della cannella, aggiungete in po’ di granella di pistacchio e decorate con delle mandorle tagliate in due o tritate grossolanamente.

Budino di riso basmati agli aromi orientali
Budino di riso basmati agli aromi orientali
Fate raffreddare il budino, coprite le coppette con una pellicola pellicola e lasciatele quindi in frigorifero almeno due ore prima di servirle.

Budino di riso basmati agli aromi orientali

Luigi, il cuoco di Camera con VistaI consigli di Gigi
Data l’assenza di uova e latte, questo budino si conserva senza problemi in frigorifero per quasi una settimana. Quindi può essere preparato molto in anticipo, il che, se dovete preparare un pranzo o una cena impegnativi, non è un vantaggio da poco. Non si presta invece ad essere congelato.

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

1 Commento

  • Reply
    Paola
    11 ottobre 2017 at 22:44

    Grazie!! Mi piace tanto il riso basmati con questi profumi, ma non avevo ancora trovato una ricetta che mi spiegasse bene come farlo

  • Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: