Le ricette di Gigi

Vellutata di cannellini e carciofi

Vellutata di cannellini e carciofi

Mi piace molto portare in tavola la vellutata di cannellini e carciofi, vero comfort food nelle giornate e serate d’inverno. Nutriente, ma anche leggera e appetitosa, abbina la cremosità dei fagioli cannellini con il sapore dei carciofi che, in questo periodo, abbondano sui banchi dei fruttivendoli. La preparazione è semplice ma non velocissima, perché complessivamente la cottura dei fagioli impegna per circa un’ora e mezza, ma se optate per quelli già cotti in scatola,  i tempi si riducono a un terzo…

INGREDIENTI
(dosi per 5-6 persone. Nota: nelle foto sono state utilizzate dosi ridotte rispetto alla ricetta completa)
Brodo di carne 800ml (potete usare dei dadi bio senza glutammato)
Fagioli cannellini secchi, 200g (una volta ammollati diventano 400 grammi, possono essere sostituiti da 400 g di fagioli cannellini in scatola scolati)                                                                                          
Cipolla, 100g
Panna fresca, 80ml
Olio evo, qb
Burro 30g
Carciofi, 4
Uova, 2 (solo i tuorli) Limone 1aglio o scalogno, uno spicchio
Sale, qb.

Vellutata di cannellini e carciofi

Gli ingredienti

PREPARAZIONE
Mettete a bagno i fagioli in un contenitore di vetro, plastica o ceramica per una notte e comunque almeno 6 ore prima del loro utilizzo. Evitate per i legumi in genere i contenitori di metallo perché rischiano di farli indurire.
Quando iniziate a cucinare, scolate i fagioli, metteteli in un tegame (meglio di coccio o di ghisa), copriteli con acqua fredda e lessateli per circa un’ora.

Vellutata di cannellini e carciofi
Non salate, perché il brodo che aggiungerete in seguito sarà già sapido di suo. Scolateli quando sono pronti. Potete evitare la lessatura dei fagioli se li scegliete già cotti, in scatola o in barattolo: in questo caso ricordatevi solo di sciacquare bene i cannellini per eliminare il liquido in cui sono stati conservati.

Vellutata di cannellini e carciofi
Intanto mondate i carciofi, tagliateli a fettine sottili e metteteli in una ciotola con acqua acidulata con del succo di limone perché non anneriscano. Preparate anche il brodo (o scaldatelo, se l’avete già pronto).
Tritate la cipolla e mezzo spicchio di aglio (o, se preferite, uno spicchio di scalogno) e rosolateli con il burro e un giro d’olio nello stesso tegame che avevate già utilizzato per bollire i fagioli; riversate quindi i fagioli nel tegame e aggiungevi i carciofi, tenendo solo da parte qualche fettina per la decorazione finale.

Vellutata di cannellini e carciofi
Amalgamate a fiamma vivace fagioli e carciofi, aggiungetevi il brodo e lasciate cuocere a fuoco basso e a tegame coperto per circa 30 minuti. Frullate fagioli e carciofi sino a trasformarli in una crema omogenea e riprendete la cottura a fuoco lento ancora per qualche minuto. Nel frattempo sbattete con una frusta i tuorli con la panna e incorporateli alla crema.

Mescolate bene per amalgamare i composti e poi servite la vellutata ben calda con del pane abbrustolito e qualche fettina di carciofo crudo a cui potete aggiungere un giro d’olio e una macinata di pepe.

Vellutata di cannellini e carciofi

Vellutata di cannellini e carciofi

Gigi, il cuoco di Camera con Vista

I consigli di Gigi
La crema si può preparare in anticipo e poi completare all’ultimo momento con l’emulsione di uova e panna. Questa base si può anche surgelare, mentre eviteremmo di conservare la vellutata una volta completata e condita.

1 Commento

  • Reply
    Paola
    6 Febbraio 2019 at 23:58

    Questa devo farla, dev’essere squisita! Spero di trovare i carciofi

  • Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: