Le ricette di Gigi

Crostata con amaretti e crema di ricotta al cioccolato

Crostata con amaretti e crema di ricotta al cioccolato

La crostata con amaretti e crema di ricotta al cioccolato si propone come un contenitore di pasta frolla con, all’interno, una crema morbida e, sopra, uno strato di amaretti sbriciolati e ricoperti da frutti di bosco. E’ un dolce goloso dove convivono la friabilità del guscio di frolla, la morbidezza della crema del ripieno, la croccantezza della copertura di amaretti e la freschezza della frutta: una vera sinfonia per il palato. Eppure si tratta di una ricetta semplice da realizzare: bastano un’oretta più il tempo per far riposare la frolla in frigorifero e quello per la cottura in forno per portare in tavola una dolce da applauso!

INGREDIENTI
(Per una tortiera da 20 cm di diametro: ideale il modello apribile a cerniere)
Pasta frolla, circa 300g (200g di farina 00, 80 g di burro, 110 g di zucchero, 1 uovo intero, un tuorlo, sale qb)
Ricotta fresca vaccina, 450g
Latte fresco intero, 50ml
Uova intere, 3
Tuorli d’uovo, 2
Zucchero, 100g
Cioccolato fondente (almeno al 70%), 75g
Cacao amaro in polvere, 20g
Amaretti secchi, 100g
Zucchero a velo, qb
Frutti di bosco, (fragole, mirtilli, more…) qb.

Crostata con amaretti e crema di ricotta al cioccolato

Gli ingredienti

PREPARAZIONE
Iniziate dalla pasta frolla, seguendo la ricetta classica: mescolate farina e zucchero in una ciotola capiente disponendoli a fontana. Al centro mettete il burro a pezzetti ammorbidito a temperatura ambiente, l’uovo intero e il tuorlo e un pizzico di sale. Lavorate l’impasto velocemente con le mani fino ad ottenere una consistenza liscia e omogenea. Infine date alla pasta una forma a palla, avvolgetela nella pellicola trasparente e lasciatela a riposare in frigorifero per almeno un’ora.

Mentre la frolla riposa, in una ciotola mettete la ricotta e il latte. Poi unite lo zucchero e amalgamate il tutto (se l’avete utilizzate una planetaria). Aggiungete le uova intere, i tuorli e continuate a mescolare. Infine completate il tutto con il cioccolato grattugiato e con il cacao. Ancora una bella mescolata e il ripieno è pronto! Sbriciolate anche e gli amaretti e bagnateli con un goccio d’ acqua, per evitare che poi brucino in cottura.

Preriscaldate il forno (ventilato) a 180 C° e riprendete la frolla dal frigorifero: stendetela con il mattarello sino a portarla a 3-4mm di spessore, poi disponetela sul fondo e sui bordi di uno stampo da 20 cm di diametro precedentemente imburrato e infarinato e, infine, eliminate la pasta eccedente dai bordi.

Crostata con amaretti e crema di ricotta al cioccolato
A questo punto riempite la tortiera con la crema di ricotta e, come ultima operazione, ricoprite la superficie con gli amaretti sbriciolati.
Mettete il dolce in forno già caldo per 50-60 minuti, verificando come al solito lo stato della cottura con uno stuzzicadenti. Una volta pronta, sfornate la crostata e lasciatela intiepidire; quando si è ben raffreddata toglietela dallo stampo e posizionatela su un piatto da portata.

Spolverate la crostata con dello zucchero a velo, decorate con un po’ di frutti di bosco freschi e servite.

Crostata con amaretti e crema di ricotta al cioccolato

Luigi, il cuoco di Camera con VistaI consigli di Gigi
La crostata con amaretti e crema di ricotta al cioccolato va servita a temperatura ambiente, in modo che la crema all’interno abbia una consistenza sufficiente per potere tagliare la crostata a fette ma rimanga ancora molto morbida. Data la presenza di uova e ricotta, si può conservare in frigorifero al massimo un paio di giorni ma non si presta a essere surgelata. Servitela a merenda con un tè o un caffè, oppure a conclusione di una cena accompagnata da un bicchiere di vino passito. Nota: se il vostro forno funziona solo in modalità statica, aumentate la temperatura a 200 C° mantenendo gli stessi tempi di cottura.

Crostata con amaretti e crema di ricotta al cioccolato

1 Commento

  • Reply
    Paola Bortolani
    9 Gennaio 2020 at 23:31

    Il cuoco Gigi è insuperabile. Ci auguriamo sia un Perennial anche lui 😉

  • Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: