Le ricette di Gigi

Budino di pesche e amaretti

Budino di pesche e amaretti

Il budino di pesche e amaretti è un dessert dal gusto fresco e delicato, facile e veloce da realizzare. La sua preparazione richiede non più di mezzora, più i tempi necessari per il raffreddamento, e non presenta difficoltà. E’ perfetto per una merenda o un fine pasto estivo e la ricetta può a essere modificata a piacere sostituendo le pesche con albicocche, prugne o anche ciliegie.

INGREDIENTI
(Per uno stampo rettangolare tipo plum cake da 25 cm di lunghezza)
Latte intero, 600ml
Zucchero, 150g
Burro, 30g
Limoni (non trattati), 1
Semolino, 150g
Uova, tuorli 4
Amaretti secchi, 200g
Pesche a polpa soda, due o tre, dipende dalle dimensioni.

Budino di pesche e amaretti

Gli ingredienti

PREPARAZIONE
Mettete in un pentolino il latte, il burro, lo zucchero, la scorza del limone (solo la parte gialla più superficiale, la pellicina che sta sotto è amara) e portate tutto a ebollizione.

Budino di pesche e amaretti

Versate a pioggia il semolino nel latte bollente, continuando a mescolare perché non faccia grumi e a cuocete a fiamma bassa per una decina di minuti. Passato questo tempo, togliete dal fuoco, aggiungete gli amaretti sbriciolati (tenetene solo da parte 5 o 6), mescolate ancora bene e lasciate raffreddare. Intanto preriscaldate il forno (statico) a 200 gradi.

Quando la crema di latte con il semolino e amaretti  sarà intiepidita, eliminate le scorze di limone e, sempre mescolando, aggiungete, uno alla volta, i tuorli d’uovo. Sbucciate anche le pesche, tagliatele a fettine e aggiungetele al composto.
Budino di pesche e amaretti
Infine imburrate lo stampo, passate l’interno con lo zucchero e versateci il vostro budino livellando bene la superficie. Cospargete quest’ultima con dei fiocchetti di burro, gli amaretti avanzati sbriciolati e spolverizzate il tutto di zucchero. Mettete in forno per 30 minuti.

Budino di pesche e amaretti
Budino di pesche e amaretti

Una volta pronto, estraete il budino dal forno, fatelo raffreddare, coprite la superficie con della pellicola alimentare e lasciatelo in frigorifero per qualche ora (l’ideale è prepararlo il giorno prima di consumarlo e lasciarlo a raffreddare tutta la notte). Al momento di portarlo in tavola, rovesciate il budino su un piatto di portata e servitelo a fette.

Budino di pesche e amaretti

Budino di pesche e amaretti

Luigi, il cuoco di Camera con VistaI consigli di Gigi
Per trasferire il budino sul piatto da portata, potete immergere lo stampo per qualche secondo in acqua calda e poi passare con un coltellino tagliente sui bordi per staccarlo meglio.  Questo dolce si conserva in frigorifero qualche giorno ma non si presta a essere surgelato.

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: