Le ricette di Gigi

Torta di zucca, pere, noci e uvette

Torta di zucca e pere

Un dolce che racchiude i sapori dell’autunno: la torta di zucca, pere, noci e uvette è una ricetta tradizionale che si distingue per la sua consistenza morbida, oltre che per il sapore delicato.  È quindi perfetto per una merenda con  i bambini ed ha una preparazione facile che non presenta passaggi problematici. Per i tempi calcolate una mezz’oretta, cottura a parte. Quella della torta nel forno richiede 45 minuti ma diffonderà nella vostra cucina un delizioso aroma di cose buone…

Torta di zucca e pere

Gli ingredienti

INGREDIENTI
(per una tortiera da 22 cm di diametro)
Pere tipo “coscia” (o simili di polpa bianca, dolce e granulosa), 4
Zucca gialla già pulita, 300g
Farina 00, 150g
Zucchero bianco, 100g
Uova fresche intere, 2
Lievito per dolci, una bustina
Vino bianco, un paio di bicchieri
Cannella in polvere, una spolverata
Vanillina, una bustina
Sale fino, qb
Uvetta sultanina, 100g
Gherigli di noce spezzettati, 2 cucchiai
Zucchero di canna, un paio di cucchiai
Zucchero a velo, qb

PREPARAZIONE
Per prima cosa dedicatevi alla cottura della polpa di zucca già tagliata a dadini. Potete cuocerla in forno (normale) a 200 gradi coperta da un foglio di alluminio per circa 20 minuti, oppure nel cestello per la cottura a vapore del microonde per circa 15 minuti (dipende dal vostro microonde, leggete le istruzioni).

La zucca deve risultare morbida ma senza diventare croccante in superficie o sui bordi. Se invece soffrite di attacchi di pigrizia, sappiate che la potete trovare anche già cotta…. Una volta pronta, mettete la zucca a raffreddare e poi schiacciatela con una forchetta sino a ridurla ad una purea.
Mentre la zucca cuoce, tagliate a fettine le pere e fatele marinare, coperte da un dito di vino bianco, in un contenitore adatto e fate lo stesso con l’uvetta per ammorbidirla un po’. Infine, preriscaldate il forno (normale) a 180-200 gradi.

Torta di zucca e pere
È ora di preparare l’impasto della torta: in una ciotola capiente montate con una frusta tuorli e zucchero sino ad ottenere un composto spumoso, poi incorporate delicatamente la farina setacciata insieme al sale e, a seguire, il lievito e la vanillina. Aggiungete la purea di zucca e amalgamate di nuovo con cura. Mettete anche l’uvetta ben scolata e i gherigli di noce spezzettati. Montate gli albumi a neve ben ferma e incorporateli al composto, con delicatezza, per non smontarli.

Infine versate l’impasto in una tortiera imburrata e infarinata; livellate la superficie e disponeteci sopra a raggiera le fettine di pera. Spolverate con lo zucchero di canna e la cannella, e infornate per circa 45 minuti.

Torta di zucca e pere
Per controllare la cottura, utilizzate il solito sistema dello stuzzicadenti: il dolce sarà pronto quando, infilato nell’impasto, lo stuzzicadenti ne uscirà appena umido e le fette di pera inizieranno ad imbrunirsi sui bordi. Non esagerate con la cottura perché questo dolce all’interno deve rimanere morbido e ancora un po’ umido.
Sfornate, fate raffreddare, girate con cura la vostra torta su un piatto di portata e spolveratela con un po’ di zucchero a velo.

Torta di zucca e pere

Torta di zucca e pere

Luigi, il cuoco di Camera con VistaI consigli di Gigi
La torta di zucca si conserva fuori dal frigo, coperta, per un paio di giorni. Oltre lo sconsiglio perché tenderebbe a seccarsi troppo. Non è indicata ad essere surgelata.
Se utilizzate liquore invece del vino per ammorbidire le uvette, otterrete un sapore più deciso e, a questo fine, potete aggiungerne un goccio anche nell’impasto. Così “modificata” la torta di zucca acquista più personalità e diventa adatta anche per un fine pasto, accompagnata da un goccio di quello buono. Ma diventa meno adatta ai più piccoli…

SalvaSalva

SalvaSalvaSalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

3 Commenti

  • Reply
    Paola
    26 novembre 2017 at 18:59

    Perfetta come sempre 🙂

  • Reply
    infuso di riso
    25 novembre 2017 at 22:18

    complimenti gigi, torta golosissima:)

  • Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: