Le ricette di Gigi

Spaghettoni al cipollotto e peperoncino

Spaghettoni al cipollotto e peperoncino

Gli spaghettoni al cipollotto e peperoncino rappresentano un omaggio alla ricetta originale “Spaghetti di Grano Di Cavalieri al cipollotto e peperoncino” realizzata da Aimo e Nadia e pubblicata sul sito del celebre ristorante con oltre 50 anni di storia. Una ricetta decisamente blasonata, davvero ottima ma anche semplice e veloce da realizzare che qui trovate illustrata in tutte le sue fasi rispetto alla versione originale online. Ecco quindi come abbiamo realizzato questo classico che richiede in tutto poco più di una mezzora tra preparazioni e cottura. 

Spaghettoni al cipollotto e peperoncino
INGREDIENTI

(per 4 persone)
Spaghettoni di Benedetto Cavalieri, 300g (in alternativa spaghettoni di altra marca, purché di ottima qualità)
Cipollotti di Tropea puliti, 300g (se non li trovate potete utilizzare cipollotti normali, anche se sono leggermente meno saporiti)
Pomodorini ciliegia di Pachino, 100g
Aglio, due spicchi
Alloro, due foglie
Peperoncino fresco tritato, mezzo cucchiaino (oppure peperoncino secco tritato, in entrambi i casi la quantità da utilizzare dipende dalle caratteristiche del peperoncino che utilizzerete, quindi assaggiate….)
Basilico fresco, qualche foglia
Prezzemolo tritato, un cucchiaino
Timo fresco, un rametto da “spiumare”
Brodo vegetale, 200ml (si può preparare facilmente con sedano, carota e cipolla; in alternativa potete usare un dado bio o del granulare, ma di rigore senza glutammato)
Olio extravergine di oliva, 6 cucchiai
Parmigiano Reggiano stravecchio grattugiato, 20g (insomma, un Parmigiano di almeno 30 mesi….)
Sale marino integrale q.b.

PREPARAZIONE
In un tegame fate scaldare metà dell’olio con l’aglio tritato (o utilizzando spicchi interi ma schiacciati, se poi preferite eliminarli) e le foglie di alloro. Aggiungete i cipollotti tagliati a striscioline sottili e fate stufare senza coperchio a fuoco basso per circa un quarto d’ora, aggiungendo man mano un po’ di brodo vegetale perché i cipollotti si devono ammorbidire e devono diventare trasparenti, ma non friggere.

Intanto mettete pure sul fuoco la pentola con l’acqua per la pasta.
Una volta che i cipollotti saranno pronti, toglieteli dal fuoco, eliminate le foglie d’alloro e l’aglio se avevate lasciato gli spicchi interi, metteteli in un tegame grande che possa contenere anche la pasta, unite il peperoncino, spiumate il rametto di timo, assaggiate e aggiustate di sale.

Spaghettoni al cipollotto e peperoncino
Preciso che la stufatura dei cipollotti, per mia comodità, l’ho realizzata in un tegame piccolo che poi ho versato in quello definitivo, ma potete partire direttamente da quest’ultimo. In attesa che l’acqua bolla, lavate i pomodori, divideteli a metà, puliteli dai semi, tagliateli a cubetti e teneteli da parte.
A questo punto l’acqua dovrebbe bollire: salate, gettate gli spaghettoni e, come saranno cotti ma ancora bene al dente, scolateli, metteteli nel tegame con i cipollotti, riaccendete il fuoco e fate insaporire a fuoco vivace per circa un minuto. Vi consiglio di tenere da parte un po’ dell’acqua di cottura della pasta, da utilizzare se durante quest’ultima fase gli spaghettoni dovessero asciugarsi troppo.

Ora aggiungete i cubetti di pomodoro, il prezzemolo tritato, per ultimo il parmigiano e amalgamate bene il tutto. Aggiustate di sale e peperoncino, togliete dal fuoco e servite in piatti caldi, disponendo sulla pasta il basilico tagliato a striscioline e il resto dell’olio versato a filo.

Spaghettoni al cipollotto e peperoncino
Spaghettoni al cipollotto e peperoncino

Spaghettoni al cipollotto e peperoncino

Gigi, il cuoco di Camera con Vista

I consigli di Gigi
Questo è un piatto da preparare rigorosamente espresso e che non si presta a essere conservato. Potete però preparare in anticipo il sugo di cipollotti, tenendo presente che ne serviranno circa 70-80 grammi per ogni porzione di pasta. Poi cuocete la pasta all’ultimo minuto e il gioco è fatto… Un’ultima precisazione: nelle foto le dosi sono dimezzate rispetto a quelle indicate nella lista degli ingredienti (che sono quelle della ricetta originale) in quanto stavo cucinando solo per due persone, cioè il sottoscritto e Paola.

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

3 Commenti

  • Reply
    Paola
    17 Marzo 2018 at 18:03

    Anche il mio pensieri è stato “Che bello vivere con chi cucina piatti stellati!”. Cuoco Gigi superstar 🙂

  • Reply
    Tratto d'unione
    16 Marzo 2018 at 10:46

    Fortunata con un cuoco così che cucina per te <3

  • Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: