Le ricette di Gigi

Tarte Tatin alle fragole

Tarte tatin alle fragole

La Tarte Tatin alle fragole è una versione primaverile della classica ricetta francese con le mele. È un dolce che si presta ad essere comunque realizzato con qualsiasi tipo di frutta senza nulla perdere della sua bontà! La preparazione è semplice e abbastanza veloce, a parte i tempi per far riposare la pasta brisée e quello di cottura in forno. Colorata e profumata, la Tarte Tatin alle fragole è perfetta da gustare con una pallina di gelato alle crema!

INGREDIENTI
(per uno stampo da 20-22 cm, io ho usate dosi leggermente più ridotte per uno stampo da 17 cm)
Farina 00, 250g
Burro 70g (oltre a quello da aggiungere sul fondo dello stampo)
Sale fino, un pizzico
Acqua fredda, 70 ml
Fragole fresche, 400 g
Zucchero di canna, un paio di cucchiai.

Tarte tatin alle fragole

Gli ingredientiPREPARAZIONE
Per prima cosa va lavorata la pasta brisée: in un mixer mettete il burro ben freddo a pezzetti e la farina. Mischiate sino ad ottenere un composto granuloso, poi versatelo a “fontana” sul tavolo da lavoro, aggiungete il sale e l’acqua fredda e impastate sino ad ottenere un impasto omogeneo. Non esagerate a lavorare la pasta perché il trucco per ottenere una perfetta briseé è quello di non scaldarla… Date all’impasto una forma a palla, avvolgetelo nella pellicola e mettetelo in frigo a riposare per un’oretta.

Mentre la pasta riposa, preriscaldate il forno (normale) a 180 gradi e approfittatene per lavare e asciugare con cura anche le fragole, che poi vanno divise a metà per il lungo. Prendete uno stampo a cerniera della misura adatta e ricopritelo con della carta da forno bagnata e ben strizzata, quindi mettete sul fondo qualche fiocchetto di burro e lo zucchero di canna.  Disponete, sempre sul fondo dello stampo, le fragole a raggiera, facendo attenzione che non rimangano interstizi vuoti.

È ora di recuperare la pasta briseé dal frigorifero: stendetela con un mattarello sino a raggiungere uno spessore di circa mezzo centimetro, poi ricavatene un disco con un diametro leggermente superiore a quello della vostra tortiera. Disponete il disco di pasta sopra le fragole e premete leggermente sui bordi perché aderisca bene. Bucherellatelo con una forchetta e cuocete la Tarte Tatin in forno per 30-40 minuti: sarà pronta quando la pasta briseé inizierà a dorare.

Tarte tatin alle fragole
Una volta fuori dal forno, fate raffreddare bene la torta perché le fragole si rassodino, quindi trasferite la tortiera (senza rovesciarla!) su un piatto da portata un po’ profondo, così che possa contenere l’eventuale sughetto rilasciato dalle fragole. Eliminate stampo e carta da forno … e portate in tavola!

Tarte tatin alle fragole

Luigi, il cuoco di Camera con VistaI consigli di Gigi
Questa Tarte Tatin si conserva in frigorifero un paio di giorni ma non si presta a essere surgelata. È ottima a merenda con un te o un caffè, ma arricchita da un po’ di crema o di gelato è perfetta anche per un dopo cena.

Tarte tatin alle fragole

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

1 Commento

  • Reply
    Paola
    25 aprile 2018 at 18:28

    Super, cuoco Gigi! Un po’ in antitesi con la prova costume, ma abbiamo ancora tempo 😉

  • Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: