Le ricette di Gigi

Linguine al limone

Linguine al limone

Le linguine al limone sono un primo piatto velocissimo da preparare quanto profumato e gustoso, che sfrutta una delle eccellenze agroalimentari italiane. Gli agrumi che provengano dalla Liguria, dal lago di Garda, dalla costa Amalfitana, dal Sud in generale o dalla Sicilia sono disponibili in tutti i mesi dell’anno e, stando appena un po’ attenti nell’acquisto, si trovano privi di trattamenti (che impedirebbero di utilizzarne la buccia) e di qualità eccellente. Da qui l’origine di una ricetta che è un classico della nostra cucina, da realizzare con pasta secca tipo le linguine o, in alternativa, con della pasta fresca come i tagliolini. Per la preparazione non ci sono difficoltà, e il tempo che serve è giusto quello necessario a far bollire l’acqua della pasta.

INGREDIENTI
(per 4 persone, nelle foto le dosi sono ridotte per la preparazione di due sole porzioni)
Linguine, 320 grammi (oppure 400g di tagliolini freschi)
Limoni non trattati, un paio
Burro, 40g
Olio Extravergine di Oliva, un cucchiaio (circa 10g)
Sale grosso, qb
Pepe macinato nero o bianco, qb (nota: meglio il pepe bianco che ha un aroma più delicato)
Timo fresco, qualche rametto (in alternativa si può utilizzare del prezzemolo).

Linguine al limone

Gli ingredienti

PREPARAZIONE
Grattugiate la scorza di un limone dopo averlo lavato e asciugato con cura, facendo attenzione di utilizzare solo la parte esterna gialla e non la pellicina bianca sottostante che è amara, e mettetela da parte. Poi, in un tegame che poi possa contenere anche la pasta, mettete il burro e un cucchiaio d’olio EVO; fate sciogliere a fuoco dolcissimo, poi aggiungete la scorza di limone grattugiata e, a seguire, anche il succo dello stesso limone, filtrato per eliminare gli eventuali semi rimasti. Fate amalgamare ancora un minuto a fuoco bassissimo e poi spegnete.

Linguine al limone
Intanto avrete messo sul fuoco la pentola con l’acqua per cuocere la pasta. Come bolle, salate e gettatevi le linguine. Cuoceranno in pochi minuti ma, se invece utilizzate tagliolini freschi, ricordatevi che vengono pronti in un attimo! Una volta che la pasta è cotta, aggiungete un cucchiaio della sua acqua al condimento di limone (quest’acqua è ricca di amido e servirà per dare al sugo un po’ di consistenza), poi scolate le linguine, versatele nella padella e fate asciugare, sempre a fuoco moderato, sino a quando il sugo non avrà preso una densità un po’ cremosa.

Aggiungete qualche fogliolina di timo fresco, una spolverata di pepe macinato, di nuovo qualche scaglia di buccia di limone, un leggero filo d’olio e servite il piatto ben caldo. Buon appetito!

Linguine al limone
Linguine al limone

Linguine al limone

Gigi, il cuoco di Lamiacameraconvista

I consigli di Gigi
Per quanto semplice, questo piatto ha un gusto inconfondibile. Ovviamente va preparato rigorosamente espresso e non si presta a essere conservato o, peggio, surgelato. Infatti, se non viene consumato subito, il limone va a impregnare troppo la pasta con un sapore troppo acido.
Ricordiamo di cuocere pochissimo il condimento e col fuoco al minimo, per evitare che diventi amaro.

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: