Le ricette di Gigi

Pasta di mezzanotte al profumo di Mediterraneo

Pasta di mezzanotte al profumo di Mediterraneo

Ecco una ricetta fresca e veloce, ideale per il dopo cinema o il dopo teatro. In realtà si tratta di un’insalata di pasta condita con un sugo a base di pomodoro, mozzarella, olive, alici e capperi e basilico: una bella combinazione di sapori mediterranei che va preparato a freddo e che si può realizzare utilizzando spaghetti, maccheroni alla chitarra o pasta corta tipo le eliche o le penne. Io preferisco i maccheroni che, per la loro ruvidità, assorbono bene il sugo e, in più, hanno un tempo di cottura ridotto, tanto che il piatto pronto per andare in tavola richiede non più di venti minuti da quando si mette l’acqua sul fuoco.

INGREDIENTI
(dosi per ogni commensale)
– Pasta a scelta, 80g
– Pomodori camone sardi, due piccoli (preferisco questo tipo di pomodori per il loro profumo e soprattutto per la buccia sottile, visto che li si utilizza a crudo senza spellarli. Vanno però bene anche i pomodori ciliegina o i classici Pachino)
– Un paio di bocconcini di mozzarella di bufala (meglio) o vaccina (oppure una quantità equivalente ricavata da una mozzarella più grossa o da una treccia)

Pasta di mezzanotte, ingredienti

– Qualche oliva denocciolata sott’olio (di solito utilizzo le taggiasche),
– un paio di filetti di acciuga o di alici
– Qualche cappero sotto sale
– Olio EVO quanto basta
– Basilico e peperoncino tritato (ma potete omettere il peperoncino, sostituire il basilico col timo, sfregare uno spicchio d’aglio nel contenitore del sugo… dipende solo dai gusti!)
– Sale grosso per salare l’acqua della pasta e, nel caso servisse,  un pizzico di sale fine per il sugo.

PREPARAZIONE
Mettete a bollire una pentola d’acqua sul fuoco. Nel frattempo riducete la mozzarella a dadini e spremetela bene per eliminare tutto il suo liquido. Poi tagliate a pezzetti i pomodori ben lavati, eliminate i semi e di nuovo cercate di eliminare tutta l’acqua.

CLICCA SULLA GALLERY PER INGRANDIRE LE IMMAGINI

Sciacquate bene i capperi sotto l’acqua per dissalarli, lavate con un po’ di acqua calda anche le acciughe (o le alici) e le olive per eliminare l’eccesso d’olio, asciugate il tutto con un po’ di panno carta e poi tritate grossolanamente l’insieme.

CLICCA SULLA GALLERY PER INGRANDIRE LE IMMAGINI

Mettete il preparato in una ciotola, mescolate bene e aggiungete olio EVO fino a quando il sugo sarà ben condito, ma senza esagerare. Per capirci: nella ciotola dove avete messo il sugo non si deve formare un fondo liquido oleoso… Assaggiate e correggete di sale anche, se tra capperi, alici o acciughe e olive, non dovrebbe essere necessario.

Pasta di mezzanotte

Se gradite, aggiungete un pizzico di peperoncino tritato (poco: deve dare profumo ma non conferire un tono piccante al piatto) e, appena l’acqua bolle, buttate la pasta.Quando la pasta sarà cotta, ma ancora bene al dente, scolatela e mettetela in una zuppiera con il sugo. Mescolate bene, aggiungete un po’ d’olio se la pasta dovesse risultare troppo asciutta, profumate con qualche fogliolina di basilico e il gioco è fatto!

Pasta di mezzanotte, presentazione


Gigi, il cuoco di Camera con VistaI consigli di Gigi

Il sugo lo potete preparare anche prima di uscire per andare al cinema o a teatro. In questo caso lasciatelo coperto con della pellicola, senza l’olio, che aggiungerete invece al vostro ritorno quando avrete messo a bollire l’acqua della pasta. Sottolineo che il trucco per una buona riuscita di questa ricetta è quello di scolare bene dai loro liquidi tutti gli ingredienti, soprattutto la mozzarella e i pomodori, in modo che la parte liquida sia data solo dall’olio: in caso contrario il sugo rischia di risultare acido. Per lo stesso motivo, anche se li avete a disposizione e vi piacciono, consiglio di non cedere alla tentazione di aggiungere al sugo buccia o succo di limone, verdure sottolio tipo i carciofini o, peggio ancora, dei sottaceti.

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: