Le ricette di Gigi

Caponata di melanzane

Caponata di melanzane

Caponata: ancora un’ispirazione dalla Sicilia per questa ricetta, in realtà abbastanza conosciuta ma che vi proponiamo in una versione un po’ diversa, con le sole melanzane. Certo, poi ci sono tutti gli altri ingredienti di questo contorno agrodolce dalla consistenza caramellata, un mix ricchissimo di profumi e di sapori –  olive, capperi, uva passa, mandorle tostate, miele, aceto, una base di passata di pomodoro e verdure – adatto ad accompagnare le pietanze più diverse. Gli ingredienti sono numerosi, ma tutti di facile reperibilità in qualsiasi stagione e la preparazione in complesso è piuttosto semplice e anche veloce, visto che richiede in totale non più di un’oretta.

INGREDIENTI
(E’ una dose abbondante per almeno otto porzioni: volendo si possono dimezzare tutte le quantità)
Melanzane nere, due
Cipolla, una
Carote, 3
Coste di sedano, due
Salsa di pomodoro, 150g
Basilico, un mazzetto
Olive chiare denocciolate , una decina
Capperi sotto sale, due cucchiai
Mandorle (da tostare in forno), 100 g
Uva passa, 100g
Miele, due cucchiai
Aceto di vino rosso, due dita in un bicchiere
Olio Evo, sale e pepe, qb.

Caponata di Melanzane, ingredienti

Caponata di Melanzane, ingredienti

PREPARAZIONE
Tagliate le melanzane a dadini piuttosto grossi e poi fatele “saltare” con pochissimo olio in una padella antiaderente. Quando saranno ben dorate e avranno rilasciato la loro acqua, spegnete il fuoco, salatele leggermente e mettetele da parte.

In una padella grande e dal bordo alto, che poi possa contenere tutta la caponata, fate imbiondire in abbondante olio la cipolla tagliata a fettine sottili, poi aggiungete le carote, il sedano tagliati a dadini e fate imbiondire il tutto.


Aggiungete la passata di pomodoro, il basilico spezzettato e fate cuocere a fuoco basso per 10-15 minuti, finché il sugo si sarà asciugato e le carote si saranno ammorbidite.
Mentre il sugo cuoce, fate tostare le mandorle: basteranno pochi minuti in forno normale a 200 gradi. Approfittatene anche per dissalare i capperi sotto l’acqua corrente e, già che ci siete, per dare una sciacquata all’uva passa.

Caponata di Melanzane, tostatura delle mandorle

Caponata di Melanzane, tostatura delle mandorle

Quando il sugo sarà pronto, versate nella padella le melanzane, i capperi, le mandorle, l’uva passa, le olive, il miele e l’aceto. Regolate  di sale e aggiungete una presa di pepe macinato.

Caponata di Melanzane, fase finale

Caponata di Melanzane, fase finale

Cuocete ancora sino a quando l’aceto sarà evaporato e la caponata inizierà a “caramellare”.
Spegnate il fuoco, lasciate raffreddare  e servite la caponata tiepida o anche a temperatura ambiente.

Caponata di Melanzane, in tavola!

Caponata di Melanzane, in tavola!

Gigi, il cuoco di Camera con Vista

Gigi, il cuoco di Camera con Vista

I consigli di Gigi
La caponata si accompagna bene ad una varietà di carni e di pesce, purché cucinati in modo semplice e senza troppi aromi, per evitare una sovrapposizione eccessiva di profumi e di sapori. Noi l’abbiamo utilizzata per accompagnare dei tranci di rana pescatrice, leggermente infarinati e poi passati in padella con burro, salvia, sale, pepe e uno schizzo finale di succo di limone.

Caponata di Melanzane con trancio di rana pescatrice

Caponata di Melanzane con trancio di rana pescatrice

La caponata preparatela pure abbondante: quella avanzata si conserva in frigorifero per qualche giorno ma, volendo, la si può anche surgelare.

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: