Le ricette di Gigi

Torta salata con trevisana, pere, noci e gorgonzola

Torta salata con trevisana

La ricetta della torta salata con trevisana, pere, noci e gorgonzola combina il sapore amaro della verdura con il dolce della frutta, la consistenza morbida del formaggio con quella croccante delle noci. Il risultato è un contrasto che abbinato al gusto genuino della pasta da pane o da pizza è davvero piacevolissimo.
La pasta si acquista dal fornaio e al supermercato e il fatto che sia già pronta rende la preparazione della torta molto veloce. Questa ricetta mi è stata suggerita da mia sorella Margherita che la cucina da anni, modificandola e perfezionandola nel tempo.
Offerta in piccole porzioni è una soluzione ottima per un antipasto o un aperitivo. Accompagnata da qualche fetta di salame o di prosciutto crudo è anche l’ideale per un brunch o anche per un pic-nic all’aria aperta.

INGREDIENTI
(per una tortiera da 20-22 cm)
Pasta fresca per pane o pizza, 400g circa
Insalata trevisana già pulita, 250g
Pere (del tipo non troppo dolce), 250g di polpa
Gorgonzola (dolce o piccante, come si preferisce), 120g
Formaggio morbido a pasta cotta (tipo Taleggio della Valsassina), 120g
Noci sgusciate, 50g
Farina 00, qb
Olio EVO e sale, qb.

Torta salata con trevisana

Gli ingredienti

PREPARAZIONE
Iniziate preriscaldando il forno (normale) a 200 gradi. Poi prendete insalata, polpa di pere, gorgonzola e stracchino e tagliate tutto a dadini. Versateli in una ciotola e impastate con le mani sino ad ottenere un impasto omogeneo. Aggiungete le noci tritate grossolanamente, date un’ultima mescolata, assaggiate ed eventualmente correggete di sale, anche se gorgonzola e taleggio dovrebbero dare una sapidità sufficiente. Il ripieno è pronto.

Spargete sul tavolo della cucina un po’ di farina, appoggiatevi il  blocco di pasta da pane e, con un mattarello, stendetelo sino ad ottenere un disco del diametro di una trentina di cm, dello spessore che utilizzereste per una pizza nella versione “a pasta sottile”.

Mentre lavorate l’impasto, giratelo un paio di volte e spolverateci sopra un po’ di farina perché non si attacchi al mattarello o al piano di lavoro. Certo, se siete dei pizzaioli provetti per questa operazione il mattarello non serve: in tutti gli altri casi (compreso il mio) dovrete lavorare un po’ di muscoli perché questo impasto è molto elastico e, come lo stendete, tende a ritirarsi di nuovo…

Una volta riusciti in questa operazione, prendete la tortiera, ungetela bene di olio e foderatela col disco di pasta facendolo sporgere dai bordi. Poi versate all’interno il ripieno, pareggiatelo con una spatola e tagliate la pasta in eccesso lasciando un bordo di 2-3cm che andrete a rivoltare sopra al ripieno. Versate un giro d’olio sul bordo di pasta e mettete in forno per una mezz’oretta.

Torta salata con trevisana

In forno per circa 30 minuti

La cottura sarà perfetta quando la pasta avrà preso un leggero colore dorato ma rimanendo ancora morbida, senza seccarsi.
Sfornate, fate raffreddare, rovesciate su un piatto di portata e servite la torta a temperatura ambiente o, al massimo, appena tiepida.

Torta salata con trevisana
Torta salata con trevisana

Gigi, cuoco di Camera con Vista

Gigi, il cuoco di Camera con Vista

I consigli di Gigi
Le pere migliori per realizzare questa ricetta sono le pere mantovane. Per conoscerne virtù e proprietà, segnalo l’articolo ad esse dedicato dal magazine on line lorenzovinci.it.
Preciso che le proporzioni tra gli ingredienti che abbiamo indicato non sono di rigore e, ognuno, può modificarle a proprio gusto. Tornando alla nostra torta salata, si conserva senza problemi anche un giorno o due fuori da frigorifero, basta coprirla con della pellicola perché la pasta non si secchi.  Volendo si può anche surgelare. In questo caso vi consiglio di tagliarla già a fette e di avvolgerle una ad una nella pellicola. Poi basterà lasciarle scongelare a temperatura ambiente, o se avete fretta, nel microonde.

Torta salata con trevisana

2 Commenti

  • Reply
    Paola
    26 Marzo 2017 at 16:49

    Ottima idea! Un bel piatto completo e stuzzicante. Grazie

  • Reply
    orlando778
    24 Marzo 2017 at 16:41

    L’insalata trevisana la adoro!Bravissimo Direttore!:-)

  • Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: