Le ricette di Gigi

Torta Tenerina

Torta Tenerina

La torta Tenerina è un dolce a base di cioccolato tipico di Ferrara che, pare, sia stata inventato agli inizi del secolo scorso col nome di torta Montenegro, in onore di Elena Petrovich, moglie del re Vittorio Emanuele III che era originaria di quel Paese. La sua caratteristica è di avere una consistenza morbida con un interno fondente, che si scioglie in bocca, da qui anche un altro nome per cui è nota: “torta taclenta”, che significa torta appiccicosa. In famiglia questo dolce è molto apprezzato, Paola ne prepara una versione quasi identica che lei chiama la “torta cioccolatosa”. È una ricetta facile, che si prepara in circa un quarto d’ora più il tempo della cottura in forno e che utilizza ingredienti semplici, presenti in qualsiasi cucina. Va servita con una spolverata di zucchero a velo e, davvero raccomandato,  con della panna montata fresca. 

INGREDIENTI
(per una tortiera da 22 cm)
Cioccolato fondente al 65-70%, 200g
Burro, 100g
Zucchero, 90g
Farina 00, 60g
Uova intere (a temperatura ambiente), 4
Sale fino, un pizzico.

Torta Tenerina

Gli ingredienti

PREPARAZIONE
Per prima cosa va fuso il cioccolato. Scioglietelo a bagnomaria (o nel microonde, vedi le note nei  Consigli di Gigi) insieme al burro, trasferitelo in una ciotola capiente e lasciate intiepidire. Una volta che il composto si è intiepidito, separate i tuorli dagli albumi che conserverete a parte, poi aggiungete i tuorli ad uno ad uno, il sale, metà dello zucchero e lavorate il tutto con una frusta. Unitevi  la farina setacciata e amalgamatela al resto del composto.

Mentre il cioccolato si raffredda, preriscaldate il forno (statico) a 180 gradi. Infine montate gli albumi con lo zucchero restante (non è necessario che risultino troppo fermi) e incorporateli nell’impasto in più riprese, usando una spatola e agendo con movimenti rotatori e lenti dal basso verso l’alto.

Versate il composto ottenuto all’interno di uno stampo da 22 cm circa di diametro, imburrato e infarinato. Se non utilizzate uno stampo a cerniera ma uno chiuso, foderatelo con carta da forno bagnata e poi strizzata. Livellate il composto e mettetelo a cuocere nel forno già caldo a 180° per circa 15-20minuti. La torta Tenerina non dovrà risultare troppo cotta all’interno, ma umida. L’ideale è tenere sotto controllo la superficie della torta: come inizierà a seccare e a prendere consistenza, la Tenerina è pronta.

Torta Tenerina
Lasciatela raffreddare completamente prima di trasferirla su un piatto da portata, spolverizzatela a piacere con dello zucchero a velo e servitela a temperatura ambiente o appena tiepida, se volete accompagnandola a della panna spolverizzata con la cannella

Torta Tenerina

Torta Tenerina

Luigi, il cuoco di Lamiacameraconvista

I consigli di Gigi
Per sciogliere il cioccolato ci sono sostanzialmente due metodi. Il primo è a bagnomaria: riempite una pentola con qualche dl di acqua e poi ponetela sul fuoco finché non raggiunge il bollore. Immergete nella pentola la ciotola con il cioccolato tritato facendo attenzione che l’acqua non entri nella ciotola. Mescolate fino a quando il cioccolato non sarà sciolto completamente.
Secondo sistema con il microonde: mettete il cioccolato a pezzetti in una ciotola e passatelo al microonde a potenza media (circa 600 Watt) per circa 30 secondi; estraete la ciotola, mescolate e rimettetela nel microonde per altri 2 minuti.
Un’ultima nota: la torta Tenerina si conserva qualche giorno in frigorifero ma non si presta a essere surgelata.

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: